• 22 Set 2016 12.08

La finanza è un gioco

22 settembre 2016 12:08
Panamá, aprile 2016.

Sabato 1 ottobre, al festival di Internazionale a Ferrara, Banca etica organizza un incontro per provare a capire come funziona il mondo dell’economia.

Cosa sono i Panama papers? E il quantitative easing? Il tasso d’interesse basso è sempre la soluzione più conveniente e più sicura? Il mondo della finanza coinvolge sempre di più i cittadini, ma spesso le sue dinamiche sono difficili da comprendere per i non esperti.

Anche quest’anno Banca etica organizzerà un incontro per cercare di chiarire tutti i dubbi finanziari. Più che di una lezione di economia e di finanza, si tratterà di un gioco: al pubblico presente in sala saranno poste alcune domande, insieme a tre possibili risposte. I quesiti riguarderanno il pil, le transazioni, le obbligazioni subordinate, e in generale argomenti di finanza privata e globale.

I risultati del quiz saranno proiettati in diretta su un maxischermo, e le risposte esatte saranno commentate, chiarite e approfondite dalla giornalista Nunzia Penelope, che scrive di economia sul Foglio e sul Fatto Quotidiano, e da Ugo Biggeri, presidente di Banca etica e professore di finanza e microcredito per le imprese all’Università degli studi di Firenze.

L’incontro, sabato 1 ottobre, sarà presentato da Massimo Cirri e Sara Zambotti, conduttori della trasmissione Caterpillar di Radio2.

Questo articolo è stata pubblicato il 2 settembre 2016 a pagina VI di Internazionale con il titolo “La finanza è un gioco”. Compra questo numero | Abbonati

pubblicità