Strisce di ghiaccio in Antartide occidentale in una foto scattata in volo durante l’operazione Icebridge, il 28 ottobre 2016. (Mario Tama, Getty Images)
  • 21 Nov 2016 13.12

In volo sull’Antartide

21 novembre 2016 13:12

L’operazione Icebridge è la più grande indagine aerea condotta dalla Nasa sui ghiacci polari della Terra. Nell’arco di sei anni gli scienziati hanno studiato le variazioni annue dello spessore del ghiaccio marino, dei ghiacciai e delle calotte nelle zone artiche e antartiche.

L’obiettivo della missione è quello di prevedere la reazione dei ghiacci polari ai cambiamenti climatici e il conseguente innalzamento del livello del mare.

Alla fine dell’operazione Icebridge, la Nasa e l’università della California di Irvine hanno concluso che i ghiacciai dell’Antartide occidentale si stanno sciogliendo a una velocità mai registrata finora. Lo scioglimento dei ghiacciai è una delle conseguenze principali del riscaldamento globale.

Tra ottobre e novembre del 2016 durante l’operazione in Antartide, Mario Tama, fotografo dell’agenzia Getty Images, ha accompagnato i ricercatori della Nasa.

pubblicità

Da non perdere

Le paure della Francia. La nuova copertina di Internazionale
Perché solo i single felici trovano il vero amore
La Francia con il fiato sospeso alla vigilia del primo turno

In primo piano