Internazionale

giovedì 24 aprile 2014 aggiornato alle 12.01

Documentari

Moneyocracy

  • 13 gennaio 2013
  • 09.46

Nell’aprile del 2011 Barack Obama aprì la sua campagna elettorale con un attacco alle nuove regole per il finanziamento ai candidati sancite dalla corte suprema, che un anno prima aveva abolito le restrizioni alle donazioni private, giudicandole incostituzionali. La sentenza ha di fatto dato il via alle Super Pac, organizzazioni autorizzate a raccogliere e investire nelle campagne elettorali donazioni private senza limiti, soprattutto a vantaggio dei repubblicani.

Moneyocracy analizza gli effetti di questa “corruzione passiva” e il ruolo sempre più importante delle risorse finanziarie nella politica statunitense, con l’intero sistema elettorale del paese che rischia di essere privatizzato.

Leggi anche

Commenti

In copertina

In nome dei soldi

In nome dei soldi

Sempre più spesso le multinazionali portano in tribunale gli stati. Vogliono leggi che non ostacolino i loro affari o risarcimenti miliardari. E vincono sempre

Ultime notizie

Ultimi articoli