Internazionale

martedì 16 settembre 2014 aggiornato alle 19.22

Malesia

Le ultime notizie dell’aereo della Malaysia airlines scomparso

  • 10 marzo 2014
  • 11.44


I parenti dei passeggeri dell’aereo scomparso l’8 marzo all’aeroporto di Pechino. (Kim Kyung-Hoon, Reuters/Contrasto)

Secondo il capo dell’aviazione militare malese Azharuddin Abdul Rahman la scomparsa dell’aereo malese con 239 persone a bordo l’8 marzo è ancora un mistero, e non ci sono motivi di pensare che si sia trattato di un dirottamento.

Le autorità vietnamite hanno mandato degli elicotteri per verificare la presenza nelle loro acque territoriali di alcuni oggetti gialli, che secondo i soccorritori avrebbero potuto essere un gommone dell’aereo malese scomparso. Ma sembra che gli oggetti non abbiamo nessuna relazione con l’aereo.

L’autorità per l’aviazione civile vietnamita ha spiegato che le ricerche vengono condotte a circa 140 chilometri a sudovest dell’isola di Tho Chu, intorno a 200 chilometri dalla costa meridionale del paese.

Decine di navi e aerei vietnamiti, cinesi e malesi partecipano alle ricerche dell’aereo scomparso da sabato.

Il volo MH370 della Malaysia Airlines è scomparso dai radar nelle prime ore di sabato 8 marzo, circa un’ora dopo il decollo da Kuala Lumpur, in Malesia. Era diretto a Pechino e a bordo c’erano 239 persone.

Il 9 marzo l’Interpol ha confermato che almeno due passeggeri viaggiavano con passaporti rubati e ha dichiarato che sta verificando se anche altri abbiano usato documenti d’identità falsi.

Leggi anche

Commenti

In copertina

Alibaba a Wall street

Alibaba a Wall street

Il più grande negozio online del mondo è cinese. E sfida eBay e Amazon.

Ultime notizie

Ultimi articoli