Internazionale

venerdì 24 ottobre 2014 aggiornato alle 23.37

Stati Uniti

Il secondo mandato di Barack Obama

  • 7 novembre 2012
  • 12.10


Barack Obama con la moglie Michelle e le figlie Malia e Sasha sul palco a Chicago dopo la vittoria. (Carolyn Kaster, Ap/Lapresse)

Barack Obama è stato rieletto presidente degli Stati Uniti, battendo il repubblicano Mitt Romney. Al momento, secondo i rilevamenti del Washington Post, Obama ha ottenuto 303 grandi elettori, contro i 206 di Mitt Romney.

In base ad alcuni dati ancora non definitivi citati dall’Huffington Post, il presidente avrebbe vinto anche secondo il voto popolare, con un 50,1 per cento contro il 48,4 di Romney.

Queste elezioni non sono state solo un referendum sull’economia. I repubblicani hanno un serio problema con gli ispanici. E Obama ha conquistato i giovani. Ecco cosa ci hanno insegnato queste elezioni, sostiene il Washington Post.

“Pochi ormai si aspettano da Obama dei cambiamenti epocali. Ma sperano che faccia funzionare le cose a Washington”. L’opinione di Peter Baker sul New York Times.

Mitt Romney ha perso le elezioni perché non è riuscito a distinguersi dal crescente estremismo del partito repubblicano, scrive Jacob Weisberg su Slate.

Incredibilmente, Obama ha aumentato sia l’affluenza alle urne e la sua percentuale di voti tra gli afroamericani. E ha aumentato il consenso tra gli asiatici e gli ispanici. Questa è l’analisi di Salon.

Il presidente statunitense è riuscito dove Sarkozy, Zapatero e Brown hanno fallito: essere rieletto nel bel mezzo di una grave crisi economica dalla quale gli Stati Uniti non sono ancora venuti fuori. Il parere di François Sergent su Libération.

Leggi anche

Commenti

In copertina

Stipendi da fame

Stipendi da fame

Migliaia di lavoratori statunitensi si battono per l’aumento del salario minimo e il diritto di formare un sindacato. Sfidando le multinazionali dei fast food.

Ultime notizie

Ultimi articoli