• 18 Feb 2016 14.53

La polizia usa gas lacrimogeni contro la folla in Uganda prima del voto.

18 febbraio 2016 14:53

La polizia usa gas lacrimogeni contro la folla in Uganda prima del voto. Alcuni elettori protestavano a Kampala per il ritardo con cui sono state distribuite le schede elettorali. Le operazioni di voto avrebbero dovuto cominciare alle 7 (ora locale), ma in alcune zone sono state ritardate per ore. Nel paese quindici milioni di elettori sono chiamati a rinnovare i 290 deputati e a scegliere il nuovo capo di stato, anche se l’attuale Yoweri Museveni, al potere da 30 anni e candidato per la quinta volta, è favorito contro un’opposizione divisa.

pubblicità

Da non perdere

Quanto ha pesato la disoccupazione sul risultato del referendum
L’Unione europea saprà difendere i suoi interessi di fronte a Trump?
Con Monte Amir Naderi riesce a dare concretezza all’astrazione

In primo piano