• 22 Feb 2016 20.42

Manodopera da fame in Bangladesh

22 febbraio 2016 20:42
Monowara Begum ricicla sacchetti di plastica in una fabbrica di Dhaka, in Bangladesh. Guadagna 65 euro al mese, per 12 ore al giorno di lavoro. Si è trasferita nella capitale perché il terreno su cui abitava è stato eroso dalle acque di un fiume. In Bangladesh, molti migrano dalla campagna alla città in cerca di condizioni migliori ma si ritrovano a lavorare in luoghi poco sicuri e con paghe inadeguate.
pubblicità

Da non perdere

L’Unione europea è ancora ostaggio degli egoismi nazionali
Chi sono gli oromo e perché protestano in Etiopia?
Il rumore che copre Blonde di Frank Ocean

In primo piano