• 06 Mar 2016 14.26

L’Iran condanna a morte un influente uomo d’affari.

06 marzo 2016 14:26

L’Iran condanna a morte un influente uomo d’affari. Un tribunale del paese ha stabilito che l’imprenditore miliardario Babak Zanjani è colpevole di corruzione e appropriazione indebita. È diventato famoso sotto la presidenza di Mahmoud Ahmadinejad per essere riuscito ad aggirare l’embargo sul greggio in vigore prima dell’accordo tra Teheran e l’occidente sul nucleare.

Da non perdere

Jeremy Corbyn è stato sfiduciato dal Partito laburista
In Africa la rivoluzione verde comincia ai fornelli
Che cos’è l’articolo 50 del trattato di Lisbona?

In primo piano