• 22 Set 2016 19.38

Prosegue lo stato d’emergenza a Charlotte, negli Stati Uniti.

22 settembre 2016 19:38

Prosegue lo stato d’emergenza a Charlotte, negli Stati Uniti. Il governatore del North Carolina ha inviato la guardia nazionale in città dopo la seconda notte di violenze tra manifestanti e polizia in seguito all’uccisione di Keith Lamont Scott da parte di un poliziotto nero. Almeno dieci persone sono rimaste ferite negli scontri. La polizia ha arrestato 44 persone. Le autorità sostengono che quando è stato ucciso Scott impugnava una pistola, mentre secondo la famiglia si trattava di un libro. Esiste un video della sparatoria, ma il capo della polizia della città afferma che non fornisce prove schiaccianti e che verrà reso pubblico solo se si renderà necessario.

pubblicità

Da non perdere

Tra Clinton e Trump le differenze ci sono e si vedono
Cosa prevede la riforma costituzionale
Uguali ma diversi. Le foto di Annette Schreyer

In primo piano