• 19 Ott 2016 15.46

Rallenta l’avanzata della coalizione contro lo Stato islamico a Mosul.

19 ottobre 2016 15:46

Rallenta l’avanzata della coalizione contro lo Stato islamico a Mosul. I peshmerga accusano l’esercito di essere poco attivo, intanto i jihadisti dello Stato islamico stanno usando i civili come scudi umani e si servono di attacchi suicidi per fermare l’avanzata della coalizione che sostiene Baghdad. Secondo la Reuters, i jihadisti sarebbero pronti a usare anche armi chimiche. A Baghdad ci sono state proteste, intanto, per la presenza di truppe turche nella coalizione contro i jihadisti a Mosul. L’esercito italiano, spiega il Corriere della Sera, è presente in Iraq con 1.400 uomini e ha il compito di difendere la diga di Mosul, ma anche di sostenere la coalizione con attività di ricerca e soccorso dei feriti.

pubblicità

Da non perdere

Come cambia l’America. La nuova copertina di Internazionale
Il punto della situazione sul terremoto nel centro Italia
Trump potrebbe favorire un’alleanza tra Cina ed Europa

In primo piano