• 13 Gen 2017 14.47

Tre anni di libertà vigilata per l’operatrice televisiva che fece cadere il profugo siriano alla frontiera ungherese.

13 gennaio 2017 14:47

Tre anni di libertà vigilata per l’operatrice televisiva che fece cadere il profugo siriano alla frontiera ungherese. Petra László è stata condannata a tre anni di libertà vigilata dal tribunale di Szeged, nel sud dell’Ungheria. L’8 settembre 2015 era stata filmata mentre calciava e faceva cadere a terra il profugo Osama Abdul Mohsen mentre cercava di fuggire insieme a suo figlio dal centro di identificazione di Röszke, al confine tra Serbia e Ungheria. Mohsen adesso vive in Spagna e lavora per la Cenafe, una scuola di calcio vicino a Madrid.

pubblicità

Da non perdere

La nuova copertina di Internazionale
Perché le ong che salvano vite nel Mediterraneo sono sotto attacco
Storia del concentrato di pomodoro prodotto in Cina

In primo piano