Sostenitori del candidato del Partito socialista Benoît Hamon a Parigi, il 19 marzo 2017.
  • 20 Mar 2017 11.34

L’agenda della settimana

20 marzo 2017 11:34

Lunedì 20 marzo
Dibattito tra i cinque candidati alle presidenziali francesi. Al confronto partecipano François Fillon (les Républicains, di centrodestra), Benoît Hamon (Partito socialista), Marine Le Pen (Front national, estrema destra), Emmanuel Macron (En marche!, centrosinistra) e Jean-Luc Mélenchon (La France insoumise, sinistra radicale). Il primo turno delle elezioni si terrà il 23 aprile, il ballottaggio il 7 maggio. I sondaggi danno in testa il Front national di Marine Le Pen.

Elezioni a Timor Leste. Circa 750mila elettori sono chiamati alle urne per scegliere il nuovo presidente. Timor Leste, indipendente dal 2002, è una delle più giovani democrazie del mondo. Nel paese le disuguaglianze restano forti e molti abitanti vivono ancora sotto la soglia di povertà. Il grande favorito è Francisco Guterres, detto Lú-Olo, ex leader del Fronte rivoluzionario di Timor Leste indipendente (Fretilin).

Martedì 21 marzo
A Bruxelles si riunisce l’Ecofin. Il gruppo dei ministri dell’economia dell’Unione europea si incontrerà per discutere di diversi temi in vista del G20 di luglio ad Amburgo, dalla riduzione dell’iva su libri, giornali e periodici elettronici ai rapporti con l’Africa e le istituzioni finanziarie internazionali.

Mercoledì 22 marzo
Il parlamento scozzese si esprime sulla richiesta della premier Nicola Sturgeon di organizzare un secondo referendum sull’indipendenza. Il 13 marzo Sturgeon ha dichiarato che, alla luce del risultato della consultazione sulla Brexit, intende ripetere il referendum del 2014. La nuova consultazione si dovrebbe tenere tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019. Il paese, in caso di vittoria dell’indipendenza, intende chiedere l’adesione all’Unione europea.

Giovedì 23 marzo
Ricominciano i negoziati per la pace in Siria a Ginevra. Il quinto giro di colloqui sulla pace nel paese si svolge sotto l’egida delle Nazioni Unite. Si discuterà soprattutto della nuova costituzione, delle elezioni e di lotta al terrorismo. L’accordo generale tra le forze in campo è ancora lontano. Al tavolo saranno presenti anche i rappresentanti del governo siriano.

Sabato 25 marzo
A Roma vertice europeo in occasione dei 60 anni dalla firma dei trattati di Roma. All’incontro, organizzato per celebrare l’anniversario dei trattati che istituirono la Comunità economica europea, parteciperanno circa quaranta capi di stato e leader delle istituzioni europee. La questura della capitale è in allerta per l’ordine pubblico, dato che sono in programma quattro manifestazioni di protesta.

Domenica 26 marzo
Elezioni politiche anticipate in Bulgaria. I cittadini dovranno scegliere i nuovi componenti dell’assemblea nazionale. Le elezioni sono state organizzate con un anno di anticipo in seguito alle dimissioni del premier Bojko Borisov, nel novembre 2016, e al fallimento delle trattative per formare il governo.

pubblicità

Da non perdere

Le paure della Francia. La nuova copertina di Internazionale
Perché solo i single felici trovano il vero amore
La Francia con il fiato sospeso alla vigilia del primo turno

In primo piano