• 10 Gen 2017 19.00

Confini di chissà

Pier Andrea Canei
10 gennaio 2017 19:00

1. Berg, Wrong
Sembra un misto tra i primi Depeche Mode più industrial e la musichetta di sottofondo agli Inc. Cool 8 di Crozza, ma è Luca Nistler, un milanese (di scuola germanica) che fa rima con solipsista: fa tutto da solo, con la voce e gli effetti loop e delay. L’album s’intitola Solastalgia ed è un enigma racchiuso in un bianco involucro triangolare. Suona bene, è un pop vagamente distopico, in cerca di linee di confine tra chissà cosa: un personaggio di Black mirror potrebbe essere costretto ad ascoltare tutte le mattine sotto una doccia di gas esilarante.

2. Kento & the Voodoo Brothers, Lingua madre
“Basta i paragoni con i primi cantautori (quasi tutti ora sono vecchi dentro e tristi fuori)”. Una voce forte, unica, anche se continua a cercare di qua e di là. Volendo si può provare a immaginarselo come possibile anello di congiunzione tra Roberto Saviano e Fedez. Meriterebbe platee più vaste, anche se per indole pare determinato a scansare come la peste qualsiasi ipotesi di scorciatoia rassicurante e rap riflessivo con la pancetta. L’album è titolato Da sud, ma la cosa interessante sarà vedere per dove andrà, per andare dove deve andare.

3. Sauropod, Hausmania
Il trio norvegese formato da Jonas, Kamilla e Jørgen suona grunge ma dolce; picchiano, tirano e armonizzano come se i Green Day fossero rinati in uno spot dell’Ikea. Massima economia compositiva, massimo dispendio di energia nella performance: come macchinette quando vogliono (Headphones, il loro singolo perfetto, sta sotto i due minuti come una manche di supergigante). Qui si producono in una sorta di spot per il centro culturale alternativo di Oslo: too wild outside, but not in here (valido anche come motto di questa rubrica).

Questa rubrica è stata pubblicata il 6 gennaio 2017 a pagina 86 di Internazionale. Compra questo numero| Abbonati

pubblicità

Da non perdere

La nuova copertina di Internazionale
Perché le ong che salvano vite nel Mediterraneo sono sotto attacco
Storia del concentrato di pomodoro prodotto in Cina

In primo piano