• 19 Mar 2017 13.00

La forma del naso non è frutto del caso

19 marzo 2017 13:00

La forma del naso delle persone potrebbe dipendere dal clima. Tuttavia, scrivono Arslan Zaidi e colleghi su Plos Genetics, non si può escludere che anche altri fattori siano importanti, come le preferenze nella scelta del partner.

I ricercatori hanno studiato la forma del naso di quattro popolazioni: gli europei del nord, gli africani occidentali, gli asiatici meridionali e gli asiatici orientali. Hanno misurato la larghezza delle narici, l’altezza e lunghezza del naso e altre caratteristiche. Hanno scoperto che i nasi larghi sono più comuni nelle regioni caratterizzate da un clima caldo e umido. I nasi stretti sono invece più comuni nei climi freddi e secchi. La differenza, secondo gli autori della ricerca, non è casuale e potrebbe dipendere dalla funzione del naso, che è quella di riscaldare e umidificare l’aria destinata ai polmoni.

Questa funzione potrebbe portare a un adattamento della forma del naso al clima locale. Comunque, scrivono i ricercatori, pensare che la forma del naso dipenda solo dal clima è “una spiegazione semplificata di una storia evolutiva molto complessa”.

pubblicità

Da non perdere

I punti critici del decreto Minniti-Orlando in aula al senato
L’occhio ironico di Martin Parr
In Arabia Saudita la rivoluzione va in scena su YouTube

In primo piano