NUOVE NOTIZIE

NOTIZIE
NUOVE NOTIZIE

Adozione


  • 02 Mar 2016 10.40

Come funziona l’adozione dei minori in Italia

In occasione del dibattito sulle unioni civili, in Italia si è tornati a parlare delle difficoltà di adottare un minore. Chi può? I single possono? E le coppie omosessuali? La procedura e le difficoltà dell’adozione di minori nel nostro paese. Leggi

  • 13 Lug 2015 10.43

Modern love: la figlia ritrovata

Una ragazza di diciassette anni, data in adozione alla nascita, ritrova la madre biologica su Facebook. Il video del New York Times. Leggi

pubblicità
  • 18 Giu 2015 15.15

La camera dà ai figli non riconosciuti la possibilità di sapere le proprie origini

I deputati italiani hanno approvato la legge che permette ai figli adottati o non riconosciuti di accedere alle informazioni sulle proprie origini biologiche. Con 307 voti a favore e 22 contrari, la camera ha dato il via libera al testo, che ora passerà al senato per l’approvazione definitiva.

La nuova legge prevede che, se il figlio diventato maggiorenne vuole sapere chi sia la madre biologica o conoscere i suoi dati medici, può fare richiesta al tribunale dei minori del luogo in cui risiede. Il tribunale interpellerà in modo riservato la donna anche se al momento del parto aveva chiesto di non registrare il suo nome. Se la progenitrice vuole restare anonima, verranno fornite al figlio solo le informazioni di carattere sanitario, riguardanti le anamnesi familiari, fisiologiche e patologiche, con particolare riferimento alla presenza di patologie ereditarie trasmissibili. In caso contrario, anche la sua identità. Possono fare richiesta al tribunale anche i genitori adottivi e i responsabili di una struttura sanitaria, se sorge un grave pericolo per la salute del minore.

La possibilità di interpellare la madre, per verificare il permanere della sua volontà di anonimato, è negata dalla legge in vigore, che però è stata considerata illegittima da una sentenza della corte costituzionale. La legge approvata alla camera corre ai ripari pur cercando un equilibrio tra il diritto all’anonimato del parto e quello del figlio non riconosciuto alla nascita dalla madre a poter conoscere la sua origine.

  • 16 Mar 2015 15.37

Dolce e Gabbana e la finta famiglia naturale

Non c’è bisogno di scomodare l’omofobia o la libertà per commentare la polemica scoppiata dopo l’intervista rilasciata da Dolce e Gabbana al settimanale Panorama. Siamo su un piano molto, molto più elementare. Più o meno intorno alla conoscenza della lingua italiana. Leggi

  • 21 Giu 2013 09.00

Con parole tue

Ritengo fondamentale parlare apertamente dell’adozione di mio figlio ma sono stufa delle domande sulla sua prima infanzia, soprattutto quando mi chiedono della “vera madre”. Esiste una risposta secca e gentile per tagliare corto? Leggi

pubblicità
  • 11 Mar 2013 12.00