Alejandro Rebossio

È un giornalista argentino, corrispondente da Buenos Aires per Deutsche Welle.

In America Latina si inasprisce la lotta per la terra

Una delle tipiche risposte dell’America Latina nei momenti di crisi è la spinta a investire in terra e risorse naturali, ma si tratta di una politica che colpisce direttamente le terre dei contadini e i territori indigeni. Come sta avvenendo in quasi tutto il continente. Leggi

Nelle favelas di Buenos Aires si uccide più che in Messico

Se fossero uno stato indipendente, le favelas di Buenos Aires sarebbero al settimo posto tra i paesi latinoamericani per tasso di omicidi. In alcune zone, tuttavia, la situazione è migliorata grazie alla presenza delle associazioni dei cittadini e alla maggiore visibilità delle istituzioni. Leggi

pubblicità
La svolta a destra dell’America Latina

La crisi della sinistra in America Latina è cominciata con la vittoria di Mauricio Macri alle elezioni argentine; la vittoria in Perù del neoliberista Pedro Pablo Kuczynski ne è un’ulteriore conferma. Ma secondo alcuni analisti la sinistra potrebbe rinascere nel 2018 se in Messico dovesse vincere Andrés Manuel López Obrador. Leggi

Buenos Aires paga i suoi debiti a un prezzo troppo alto

Il presidente argentino Mauricio Macri, che per buona parte dei suoi 57 anni di vita è stato imprenditore e che da tredici anni si è dato alla politica, entusiasma i mercati. Però, secondo l’agenzia Management & Fit, la sua popolarità è scesa in meno di cinque mesi di governo dal 56 al 46 per cento. Leggi

Il Venezuela al buio è un fallimento per tutto il Sudamerica

Il governo di Nicolás Maduro ha ordinato che i dipendenti pubblici lavorino solo due giorni alla settimana per risparmiare elettricità. La decisione è sintomo delle mancanze croniche del sistema venezuelano, che aveva inaugurato in tutta la regione una via alternativa al neoliberismo. E che ora affronta il suo fallimento. Leggi

pubblicità
L’America Latina è in crisi e le materie prime non la salveranno

Il crollo dei prezzi delle materie prime costringe l’America Latina a fare i conti con le lacune di un sistema economico che per decenni si è basato unicamente sull’estrazione intensiva di petrolio, minerali e cereali. Nell’epoca di prosperità, nessuno ha pensato a differenziare la produzione. Le conseguenze già si notano: è tornata a crescere la povertà. Leggi

I guai del Brasile non sono solo politici

Il prodotto interno lordo brasiliano l’anno scorso ha subito una contrazione del 3,8 per cento e nel 2016 dovrebbe diminuire di un ulteriore 3,4 per cento. A spiegare il baratro in cui sta precipitando il Brasile sono le politiche di austerità avviate dalla presidente Dilma Rousseff proprio mentre crollavano i prezzi delle materie prime, i principali prodotti di esportazione del paese e del resto del Sudamerica. Leggi

Le parole di Obama sul golpe in Argentina non convincono del tutto

Dopo la visita a Cuba, il presidente degli Stati Uniti si è trovato ad affrontare la questione della violazione dei diritti umani anche in Argentina. Infatti è arrivato a Buenos Aires proprio nel giorno del quarantesimo anniversario del colpo di stato del generale Jorge Videla. Chi si aspettava un’ammissione del sostegno di Washington alla dittatura, però, è rimasto deluso. Leggi

I cento giorni da presidente di Mauricio Macri 

Il 18 marzo, quando saranno i suoi primi cento giorni di governo, il presidente argentino potrà dire di essere ancora molto popolare anche se la luna di miele con gli elettori è stata piena di turbolenze e nei sondaggi il gradimento per la sua amministrazione comincia a calare. Leggi

L’Argentina divisa che Mauricio Macri dovrà governare

Il nuovo presidente argentino, il conservatore Mauricio Macri, s’insedia oggi alla Casa Rosada. Si trova a dover governare un paese diviso dal punto di vista politico e sull’orlo di una nuova crisi economica. Ecco le sfide che dovrà affrontare. Leggi

pubblicità