Christopher Groskopf

È un giornalista di Quartz.

Gran parte delle opere d’arte è nascosta nei depositi dei musei

A partire dal seicento, quando le prime collezioni d’arte hanno cominciato a essere accessibili al pubblico, i musei hanno accumulato grandi quantità di opere al servizio della collettività. Ma il pubblico può ammirare e apprezzare solo una minima parte di queste opere, che in alcuni casi sono capolavori indiscussi. Leggi