Claudia Grisanti

È una giornalista. Collabora con Internazionale dal 1999, occupandosi di scienza, medicina e ambiente. È laureata in scienze biologiche e ha un master in giornalismo. 

La genetica in aiuto dei paleoantropologi

L’analisi del dna dei sedimenti trovati in alcune caverne, rivela chi erano i loro abitanti. Leggi

Che razza di cane

Alcuni ricercatori hanno studiato il dna di 1.346 cani appartenenti a 161 razze, che hanno classificato in 23 gruppi. Leggi

pubblicità
Il cervello si riorganizza al momento del bisogno

Secondo un nuovo studio, le aree del cervello potrebbero controllare la funzione di diverse parti del corpo. Leggi

L’Artico è invaso da un mare di plastica che viene da lontano

Una zona dell’Artico sta diventando una discarica di plastica. Sul fondo del mare in questa zona si sta probabilmente accumulando del materiale trasportato da sud. Leggi

In marcia per la scienza

Alla marcia per la scienza che si terrà a a Washington il 22 aprile hanno aderito oltre duecento tra società scientifiche, associazioni professionali, musei, giornali e organizzazioni di vario tipo. Leggi

pubblicità
Cosa perdiamo quando un ricercatore si trasferisce all’estero

L’allargamento dell’Unione europea ha portato a una riduzione della collaborazione internazionale in ambito scientifico. Secondo uno studio, senza l’allargamento la cooperazione sarebbe stata maggiore. Leggi

I pregiudizi dell’intelligenza artificiale

L’intelligenza artificiale potrebbe assorbire i pregiudizi più comuni, come quelli relativi al genere, alla razza, alla religione. È il risultato di uno studio pubblicato sulla rivista Science. Aylin Caliskan, Joanna Bryson e Arvind Narayanan hanno usato un software che analizzava i testi pubblicati sul web, legando una parola al suo contesto. Leggi

Anche le formiche nel loro piccolo si aiutano

Alcune formiche soccorrono i compagni feriti durante gli attacchi ai termitai. La Megaponera analis è una formica dell’Africa subsahariana. Per procurarsi il cibo attacca i nidi di termiti. Nei raid alcune formiche soldato possono venire ferite e perdere le antenne o le zampe. Leggi

L’origine genetica di alcune forme d’insonnia

Un gene potrebbe spiegare una particolare forma di insonnia. Alcune persone hanno la tendenza ad andare a letto molto tardi. Questa caratteristica può causare un problema di sfasamento di orario rispetto alle abitudini sociali che prevedono un ciclo di 24 ore. Leggi

Una marcia per difendere la ricerca scientifica

Il 22 aprile a Washington e in altre decine di città in tutto il mondo è prevista una manifestazione in difesa della ricerca. In un editoriale il direttore della rivista Science spiega perché è importante evitare che i tagli di budget danneggino il progresso scientifico raggiunto in questi anni. Leggi

pubblicità
La celiachia potrebbe avere origini virali

Un’infezione virale potrebbe facilitare la comparsa della celiachia. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista Science, i reovirus potrebbero giocare un ruolo, almeno parziale, nello sviluppo della malattia. Questa condizione è caratterizzata da una risposta del sistema immunitaria al glutine, una proteina contenuta nei cereali come il grano. Leggi

L’atmosfera marziana è sempre più secca

In passato l’atmosfera di Marte doveva essere simile a quella terrestre. È la conclusione di uno studio pubblicato sulla rivista Science. Il team di ricerca, guidato da Bruce Jakosky, ha usato i dati raccolti dalla sonda Maven della Nasa. Leggi

I danni dell’inquinamento non conoscono confini

L’inquinamento atmosferico non dovrebbe essere visto come un problema solo locale. Uno studio, pubblicato sulla rivista Nature, ha cercato di capire l’impatto dello smog a livello internazionale. I ricercatori sono così arrivati alla conclusione che in molti casi le vittime si trovano in paesi diversi da quelli che hanno prodotto l’inquinamento. Leggi

Gli antibiotici usati negli allevamenti cambiano l’ecosistema

L’uso degli antibiotici negli allevamenti potrebbe avere un impatto sull’ambiente. Uno studio negli Stati Uniti ha scoperto che nei pressi degli allevamenti in cui si fa uso di questi farmaci c’è una maggiore resistenza agli antibiotici nei microrganismi del suolo. Leggi

Anche per i pappagalli la risata è contagiosa

Gli uccelli della specie Nestor notabilis hanno abilità cognitive molto sviluppate, possono emettere richiami di varia natura e giocano con gli altri membri della specie. Leggi

pubblicità
Tra le cause dei tumori ci sono anche le mutazioni casuali del dna

Una cellula si trasforma da sana a tumorale quando accumula mutazioni, o alterazioni, del dna. Questo fenomeno è in parte dovuto al caso, poiché le mutazioni compaiono spontaneamente quando le cellule si dividono. In parte il fenomeno è dovuto a meccanismi ereditari e in parte ha cause ambientali, per esempio è dovuto all’abitudine del fumo. Uno studio cerca di stimare l’importanza di questi tre fattori. Leggi

Come trovare il senso dell’orientamento

Sono state identificate le aree del cervello che permettono alle persone di orientarsi, pianificare il viaggio, scegliere la strada da percorrere, fare una deviazione, arrivare alla meta. Leggi

In Siria medici e infermieri sono un obiettivo di guerra

“La Siria è diventata il posto più pericoloso della terra per il personale sanitario”, scrivono Samer Jabbour e colleghi su The Lancet. L’articolo si concentra sugli effetti di una strategia adottata dal governo, ma anche da altri attori del conflitto siriano: usare il bisogno di cure mediche della popolazione come un’arma, negando in modo violento la possibilità di curarsi. Leggi

La forma del naso non è frutto del caso

La forma del naso delle persone potrebbe dipendere dal clima. Tuttavia non si può escludere che anche altri fattori siano importanti, come le preferenze nella scelta del partner. Leggi

Le carezze aiutano lo sviluppo dei bambini prematuri

Le prime esperienze fatte dai bambini prematuri condizionano la risposta alle carezze e il successivo sviluppo cognitivo. A sostenere questa ipotesi è uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology. Secondo i ricercatori, è importante considerare se il bambino è nato prima del termine e quali sono state le sue prime esperienze tattili. Leggi

pubblicità