Didier Péron

È un giornalista di Libération.

Ogni giorno ci sono due Aylan

Il 3 settembre 2015 la fotografia del cadavere di un bambino siriano, Aylan Shenu, ritrovato all’alba su una spiaggia turca, aveva travolto le nostre coscienze. Pubblicata in prima pagina da molti giornali europei, quella foto è diventata subito un’icona contemporanea. Poi però tutti hanno dimenticato, tutti sono passati ad altro.  Leggi