Sam Wallman

È un fumettista australiano. Il suo racconto a fumetti sulle condizioni di lavoro nei centri di detenzione per richiedenti asilo in Australia è stato candidato al premio Walkey. Ha curato la raccolta Fluid prejudice, un’antologia di fumetti e vignette sulla storia dell’Australia vista dalle sue minoranze. Collabora come vignettista con il movimento sindacale australiano. Il suo sito è penerasespaper.com

Rabbia massima contro salario minimo

Fin dall’inizio del novecento il salario minimo è stato un meccanismo di sicurezza fondamentale per i lavoratori. Una storia a fumetti. Leggi

Un infiltrato tra i gay della destra americana

“Hai sentito? Gli omosessuali hanno finalmente raggiunto la vera parità. Ora possiamo esibire il nostro diritto a essere di destra e intolleranti come gli etero. Ma com’è davvero la vita di un gay di destra?”. Un fumetto di Sam Wallman. Leggi

pubblicità
Viaggio a fumetti nei campi profughi dell’Europa dell’est

Nell’ottobre del 2015, dopo essere stato ospite del festival di Internazionale a Ferrara, il disegnatore australiano Sam Wallman si è unito a un collettivo di attivisti tedeschi e polacchi che andavano a cucinare pasti caldi per i profughi nei campi allestiti ai confini dell’Europa dell’est. Voleva vedere con i suoi occhi la crisi dei profughi in corso. Questo è il suo racconto a fumetti. Leggi

Viaggio in un centro di detenzione per migranti australiano

La vita in un centro di detenzione per migranti e richiedenti asilo in Australia raccontata da un ex dipendente della Serco, la multinazionale che gestisce queste strutture per conto del governo. Leggi