Vincenzo Latronico

È uno scrittore italiano. Nel 2013 ha pubblicato La mentalità dell’alveare (Bompiani).

La politica culturale di Milano è un laboratorio per la sinistra

Filippo Del Corno è cresciuto in una grande famiglia della borghesia culturale milanese. Ha 45 anni, una parlata asciutta, lo sguardo attento sotto la frangia scompigliata come nelle foto di quasi venti anni fa che girano in rete. È assessore alla cultura di Milano dal 2013, e cioè dall’inizio della sbandierata rinascita culturale della città. Una parola che non gli piace. Leggi

Le elezioni a Milano svelano la forza e la debolezza della politica

L’iniziativa privata ha dato a Milano l’energia creativa e la dinamicità culturale che la caratterizzano e che ne hanno reso possibile l’attuale felicissima stagione. D’altra parte si è inserita nell’assenza del soggetto pubblico, e l’arrivo dei grandi capitali ha portato al soffocamento delle differenze. Leggi

pubblicità
Dietro le esagerazioni di Expo non c’è niente

Le critiche all’Expo sono generalmente critiche alle sue premesse. Si può sostenere che sia un format superato; o che il tema del cibo sia ipocrita; o che la sua impostazione, in Italia, serva solo a giustificare un enorme trasferimento di risorse pubbliche ai soliti costruttori e complessi industriali privati. Ma, anche superando le premesse, visitare la fiera dovrebbe valerne la pena. A me non sembra che sia così. Leggi