Thomson Reuters Foundation

È il settore della Reuters dedicato alla difesa del giornalismo indipendente, dei diritti umani e delle legalità.

I mari africani svuotati dai pescherecci stranieri

Il pesce dell’Africa occidentale è in netta diminuzione. Lo catturano i grandi pescherecci stranieri incuranti delle leggi e della crisi dei pescatori locali. Leggi

La Svezia dà asilo a una donna salvadoregna incarcerata perché aveva abortito

Il 17 marzo 2017 María Teresa Rivera è diventata la prima donna a ricevere asilo in Svezia dopo essere stata detenuta ingiustamente per aver violato una legge del Salvador che vieta l’aborto dal 1997. Secondo le organizzazioni per i diritti umani, è solo una delle centinaia di donne salvadoregne a subire questo trattamento, di cui il parlamento salvadoregno dovrebbe occuparsi entro la fine dell’anno. Leggi

pubblicità
Le isole artificiali che potrebbero tenere a galla la Polinesia Francese

Quando l’ex ingegnere informatico di Google Patri Friedman ha avuto l’idea di costruire delle isole galleggianti, aveva in mente un compratore insolito: i libertari che desiderano poter vivere fuori della portata dei governi. Tuttavia il suo piano futuristico ha trovato oggi un nuovo pubblico: le isolette in mezzo al mare gradualmente sommerse a causa del cambiamento climatico e del conseguente innalzamento degli oceani. Leggi

In Sardegna è nato Nois, il notiziario dei migranti

Nois project è un programma di informazione nato a Cagliari che diffonde notizie utili per la formazione e l’integrazione dei migranti. Il notiziario racconta le difficoltà dell’emigrazione attraverso la voce dei protagonisti, per combattere la disinformazione e i pregiudizi. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

L’esilio di Rahela Sidiqi, la donna afgana che ha sfidato i taliban

I taliban, al potere in Afghanistan dal 1996 al 2001, hanno imposto al paese un regime molto repressivo. Alle donne era vietato mostrare il volto, studiare e lavorare fuori casa. Rahela Sidiqi ha lottato per cambiare questa situazione ma dal 2011 ha dovuto abbandonare il suo paese e si è rifugiata nel Regno Unito. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

pubblicità
Migliaia di morti nella lotta del presidente Duterte contro la droga

Negli ultimi sette mesi la campagna antidroga di Rodrigo Duterte ha causato oltre settemila vittime. Ora le operazioni della polizia sono state sospese, ma il presidente ha dichiarato che la guerra al traffico e al consumo di droghe continuerà fino alla fine del suo mandato. Il video della Thomson Reuters Foundation. Leggi

Chi costringe alla prostituzione le ragazze nigeriane in Italia

Mentre in passato le ragazze nigeriane erano portate in Europa con l’inganno per alimentare il mercato del sesso, sempre più spesso sono loro stesse ad affidarsi alle madam, donne che fanno da mediatrici, ex prostitute che si sono trasformate in trafficanti. Viaggio nell’Edo, lo stato della Nigeria da cui provengono tutte le ragazze vittime di tratta che arrivano in Italia. Leggi

L’emigrazione lascia il Senegal senza i suoi uomini più giovani

Curvo su una panchina in un villaggio del Senegal sudorientale, Aliou Thiam, 28 anni, ha in testa un solo sogno. Thiam sta per lasciare sua moglie, i suoi due figli e l’unica vita che ha conosciuto finora in vista di un obiettivo comune a molti giovani in tutto il Senegal: raggiungere l’Europa. Leggi

In Asia fioriscono le imprenditrici socialmente utili 

Dopo aver partecipato a tanti colloqui di pace a Mindanao Joji Felicitas Pantoja ha capito che le comunità avevano bisogno anche di affrontare la povertà, e ha creato Coffee for peace, un’impresa che coinvolge i contadini nel recupero delle monocolture. E nel resto sudest asiatico l’imprenditoria sociale guidata dalle donne è in espansione. Leggi

In Scozia le comunità vogliono riappropriarsi della loro terra

Su un appezzamento di terreno grande un ettaro, nel quartiere settentrionale di Leith, a Edimburgo, Evie Murray cammina tra fiori e verdure coltivati con cura. Murray partecipa a Crops in pots, un’iniziativa comunitaria nata nella capitale scozzese, che ha coinvolto centinaia di abitanti impegnati a coltivare zucche, patate, fagioli, bietole, mele, uva spina e perfino un albero di noci. Leggi

pubblicità
La Colombia cerca la riconciliazione dopo la pace con le Farc

Le vittime di guerra colombiane invitano al perdono mentre il paese si divide sull’applicazione dell’accordo di pace con le Forze armate rivoluzionarie della Colombia. Il presidente Santos ha proposto di ratificarlo con un referendum, ma l’opinione pubblica sembra disinformata e confusa. Leggi

In Grecia le donne rifugiate subiscono violenze e abusi

Nei campi profughi in Grecia la situazione è difficile per tutti, ma soprattutto per le donne. Costrette a vivere e a dormire negli stessi ambienti degli uomini, molte di loro sono vittime di aggressioni e molestie sessuali. Leggi

In India il pop transgender abbatte i pregiudizi

Le persone transgender in India sono sempre state una minoranza invisibile. Si vedono ai semafori, a chiedere l’elemosina o alle feste. Una band pop di donne transgender, però, compare nella colonna sonora dell’ultimo successo di Bollywood. La musica e una nuova legge paritaria offrono nuove opportunità alla comunità transessuale. Leggi

Per le donne indiane la vita dipende da un pezzo di terra

Le donne sole dello stato indiano del Maharashtra sono la categoria più vulnerabile, trascurata dal governo, dalla società e perfino dalla loro stessa famiglia. Leggi

Sprecare cibo fa aumentare la temperatura della Terra

Secondo alcune ricerche, entro il 2050 sarebbe possibile tagliare circa il 14 per cento delle emissioni di gas provenienti dall’agricoltura. Basterebbe imparare a sprecare meno cibo. Leggi

pubblicità
Il 10 per cento delle spese militari ridurrebbe la povertà

Nel 2015 le spese militari mondiali sono aumentate dell’1 per cento: è il primo aumento annuale degli ultimi quattro anni. Lo rivela il rapporto dello Stockholm international peace research institute (Sipri), secondo cui il 10 per cento di questa spesa potrebbe coprire i costi degli obiettivi globali finalizzati a mettere fine alla povertà e alla fame entro il 2030. Leggi

Dodici cose da sapere sul virus zika

Il virus zika si è diffuso in 22 paesi dell’America latina e in sei paesi europei, compresa l’Italia. I sintomi, i casi registrati, le precauzioni da prendere. Dodici cose da sapere sull’epidemia di zika. Leggi

Come i telefoni possono salvare la vita ai profughi

I social network, le app, le mappe online, la messaggistica istantanea, i siti per le traduzioni, i money transfer via cavo, le postazioni per caricare i telefoni e i punti wifi hanno dato vita a una nuova infrastruttura per gli spostamenti dei migranti, importante tanto quanto le strade o le ferrovie. Ma è necessario trovare adeguati strumenti di salvaguardia dei dati per garantire che il “percorso digitale” dei profughi sia sicuro. Leggi

Milioni di vedove in tutto il mondo devono affrontare superstizioni e violenze

Una nuova indagine mostra che, in tutto il mondo, sono milioni le vedove lasciate in stato di povertà perché derubate della loro eredità, ridotte in schiavitù, accusate di stregoneria o costrette a sottoporsi a violenti rituali. E dal 2010 il loro numero è aumentato del 9 per cento, spiegano le Nazioni Unite. Leggi

La prima presidente del Nepal e la sua lotta per i diritti delle donne

Quando era solo una bambina, nel suo sperduto villaggio del Nepal orientale, Bidhya Devi Bhandari vide una folla inferocita picchiare e torturare un’anziana donna accusata di essere una strega. La scena terrorizzò Bhandari, ma contribuì a spingerla all’impegno politico. Incontro con la prima donna nominata alla guida del paese. Leggi

pubblicità