NUOVE NOTIZIE

OPINIONI
NUOVE NOTIZIE

Giulia Zoli

È una giornalista di Internazionale. Per scrivere alla rubrica: correzioni [at] internazionale.it

Giulia Zoli

  • 28 Gen 2015 10.13

Dubbi moldavi

Un lettore chiede perché nel numero 1080 di Internazionale (pagina 33) abbiamo usato “il nome Moldova al posto del più corrente Moldavia”. In realtà le due forme convivono, e anzi proprio in occasione delle elezioni legislative dello scorso dicembre molti mezzi d’informazione italiani hanno usato la prima, come noi. Leggi

  • 20 Gen 2015 15.45

Un correttore dalla Cabilia

Mustapha Ourrad aveva sessant’anni e due figli. Faceva il correttore di bozze a Charlie Hebdo. È morto insieme ad altre undici persone nell’attentato di mercoledì 7 gennaio. Leggi

  • 13 Gen 2015 14.37

Facciamo amicizia

Elisabetta Bartuli è una traduttrice che si occupa di dialogo transculturale e di letteratura araba contemporanea. Ci ha aiutato a realizzare l’ultimo numero di Internazionale, che conteneva testi di autori egiziani contemporanei, tutti tradotti dall’arabo. Le abbiamo chiesto qual è secondo lei la sfida principale quando si traduce da questa lingua. Leggi

  • 23 Dic 2014 12.09

Piuttosto confuso

“Ultimamente sento adoperare ‘piuttosto che’ al posto di ‘oppure’”, ci scrive Martina Melato. “Ma è corretto?”. Cara Martina, no! Questo uso scorretto ha cominciato a diffondersi già dagli anni ottanta, di pari passo con gli anatemi di linguisti, scrittori e appassionati della lingua. Leggi

  • 16 Dic 2014 14.22

Due volte morti

Nel box a pagina 72 del numero 1079 abbiamo scritto, riprendendo l’enciclopedia Treccani, che in Italia “l’eutanasia passiva è ammessa in ambito ospedaliero in caso di morte cerebrale previo consenso dei parenti”. “Ma se viene dichiarata la morte cerebrale si è morti e basta!”, obietta giustamente un lettore. E non è l’unico a essersi accorto dell’errore. Leggi

  • 10 Dic 2014 11.23

Cittadini e schiavi

“Ma perché scrivete romeno anziché rumeno? Poi la gente pensa che rom sia un’abbreviazione di romeno”, ci scrive Leonardo Tamborini. Le due varianti esistono anche nella lingua della Romania: român e rumân. Leggi

  • 02 Dic 2014 15.54

A ritmo di reggae

“Nel numero 1077, nell’articolo che racconta il viaggio in Giamaica, sotto la fotografia si legge: ‘Rafting sul fiume Martha Brae’. Peccato, però, che nella foto ci siano due turisti comodamente seduti su una zattera di tronchi di bambù guidata placidamente dal proprietario”, ci scrive Andrea Zanello. Leggi

  • 25 Nov 2014 15.36

Canemucca in viaggio

Avete letto la striscia di Mak­kox sul n. 1076? Il protagonista sta viaggiando in treno a torso nudo, e quando il controllore lo invita a ricomporsi perché alcuni passeggeri si lamentano, lui se la prende con un signore imbacuccato seduto nello stesso vagone. Leggi

  • 18 Nov 2014 15.11

La notizia bomba

Qui a Roma è arrivata il 6 novembre. Lo avevano annunciato tv e giornali: bomba d’acqua sulla capitale. Ormai tutti sanno cosa significa, anche i bambini (quelli romani esultano: scuole chiuse!). Eppure fino a qualche anno fa quest’espressione, che i meteorologi usano quando la pioggia supera i 50 millimetri in due ore, era quasi sconosciuta. Leggi

  • 11 Nov 2014 14.34

Troppo facile

Gli articoli pubblicati da Internazionale sono stati scritti, in grandissima parte, per lettori stranieri. E un articolo scritto da un argentino per gli argentini o da un russo per i russi dà in genere per scontate molte cose che i lettori italiani non sanno. Leggi

  • 06 Nov 2014 12.15

Troppo facile

Gli articoli pubblicati da Internazionale sono stati scritti, in grandissima parte, per lettori stranieri. E un articolo scritto da un argentino per gli argentini o da un russo per i russi dà in genere per scontate molte cose che i lettori italiani non sanno. Leggi

  • 04 Nov 2014 15.17

Il virus minaccioso

La lotta contro l’ebola o la lotta contro Ebola? Nelle ultime settimane vari lettori ci hanno chiesto perché tanti giornali lo scrivono senza articolo e a volte con l’iniziale maiuscola. Leggi

  • 28 Ott 2014 14.30

Le nozze perfette

Mentre preparavamo la copertina dello scorso numero, ci siamo chiesti come definire i matrimoni tra persone dello stesso sesso. Leggi

  • 21 Ott 2014 15.37

L’accento inquieto

Si scrive “sé stesso” o “se stesso”? Leggi

  • 14 Ott 2014 16.25

Quarant’anni di revisioni

A Ferrara abbiamo chiesto a David Randall cosa ha imparato dai copy editor nella sua lunga carriera. Leggi

  • 07 Ott 2014 12.44

Lo stato che non c’è

L’agenzia di stampa France-Presse ha deciso di non usare più il nome “Stato islamico”. Leggi

  • 23 Set 2014 13.45

L’autostrada di campagna

Se bastasse un dizionario per fare una buona traduzione, saremmo tutti traduttori. Leggi

  • 16 Set 2014 13.45

La rotta del refuso

A volte il nostro cervello sbaglia strada. Leggi

  • 09 Set 2014 13.45

La macchina che scrive

Cosa produceva l’azienda fondata da Camillo Olivetti nel 1908? Leggi