NUOVE NOTIZIE

NOTIZIE
NUOVE NOTIZIE

Letteratura


  • 27 Mar 2017 19.00

Se basta un fiore per scoprire le tante facce di Roma

Per Giulia Blasi, autrice di alcuni titoli ya, conduttrice radiofonica e blogger, Se basta un fiore è la prima prova con la letteratura dei grandi. È la storia di due famiglie della borghesia romana, che vivono in due case una accanto all’altra in un sobborgo lussuoso ai margini della capitale. Leggi

  • 26 Mar 2017 18.00

Solo per Ida Brown è un thriller intellettuale

Il grande scrittore e critico argentino Ricardo Piglia è morto all’inizio di quest’anno ed esce ora il suo ultimo splendido romanzo, ambientato nel mondo universitario statunitense che ben conosceva. Leggi

pubblicità
  • 26 Mar 2017 10.42

La poesia di Philip Schultz ci aiuta a fare i conti con l’età della rabbia

Nelle ultime settimane il poeta e narratore statunitense Philip Schultz è stato in Italia per un breve giro di presentazioni. Vincitore del premio Pulitzer nel 2008, Schultz è autore di un toccante memoir dal titolo La mia dislessia. Non è l’ultimo campione del politicamente corretto (un ex dislessico che vince il Pulitzer), piuttosto una sommessa risposta a quell’insopportabile culto della forza che aggredisce con sempre più invadenza la nostra vita pubblica e privata. Leggi

  • 25 Mar 2017 17.50

Il borghese tra storia e letteratura

“La letteratura è quello strano universo in cui tutte le soluzioni si conservano alla perfezione, mentre le dissonanze sono silenziosamente scomparse alla vista: quanto più profonda è stata la loro soluzione, tanto più si è rivelata efficace”. Seguendo questo principio metodologico, Franco Moretti cerca di ricostruire le contraddizioni (“le dissonanze”) che hanno caratterizzato storicamente la borghesia ottocentesca. Leggi

  • 19 Mar 2017 18.00

Il passato non passa

Tanti sono gli orrori del mondo che l’uomo rapidamente dimentica, ma che non dimentica chi li ha subìti o chi li ha compiuti. Con coraggio e con strazio, una scrittrice ormai anziana rievoca in un grande romanzo personaggi e storie della ex Jugoslavia, tra un villaggio irlandese e la grande Londra. Leggi

pubblicità
  • 16 Mar 2017 12.29

I giovani jihadisti raccontati dai romanzi arabi

Negli ultimi quindici anni il jihad è diventato un tema narrativo al centro del lavoro di molti scrittori arabi e musulmani, che nelle loro opere hanno provato a rappresentare la figura del jihadista attraverso una varietà sorprendente di tecniche e stili narrativi. Questi autori non si sono limitati a descrivere meccanicamente il jihad, dipingendolo come un mero atto di morte. Lo hanno invece interpretato come il riflesso di una crisi strutturale delle grandi ideologie del passato. Leggi

  • 14 Mar 2017 11.14

Autobiografia letteraria della rivoluzione russa

“Battete in piazza il calpestio delle rivolte! / In alto, catena di teste superbe! / Con la piena d’un nuovo diluvio / laveremo le città dei mondi”. A novembre del 2017 ricorrono i cent’anni della rivoluzione bolscevica. Il secolo sovietico raccontato attraverso cento frammenti letterari di autori russi. Leggi

  • 11 Mar 2017 17.50

La Sicilia tra mito e storia

Questo bizzarro romanzo del 1937 è uno dei piccoli gioielli misconosciuti della letteratura italiana, ammirato da Sciascia al punto che ribattezzò il suo paese Regalpetra così come Savarese aveva chiamato Petra la sua Enna. Lo ha recuperato una piccola casa editrice palermitana. Leggi

  • 06 Mar 2017 19.00

Il fiume che attraversa Roma

Federico Fellini avrebbe adorato la passeggiata notturna che propone Marco Lodoli nel suo breve ma preziosissimo racconto Il fiume. Con Alessandro, il narratore, e Damiano, suo figlio di dieci anni determinato a ritrovare l’uomo che l’ha salvato quando ha rischiato di annegare nel Tevere, ci tuffiamo in una Roma molto simile a quella che affascinava il regista della Dolce vita. Leggi

  • 05 Mar 2017 17.52

La macchina del tempo descrive un futuro senza progresso

In un’ottima traduzione e con un’ottima introduzione di Michele Mari, e in una delle poche belle collane di narrativa coerenti, le Letture Einaudi, torna un capolavoro della fantascienza delle origini (1895) che nulla ha perso del suo smalto e della capacità di inquietarci. Leggi

pubblicità
  • 27 Feb 2017 19.00

Otto montagne, due amici, un romanzo acuto

Cittadini di un paese montagnoso, gli italiani hanno da sempre un rapporto speciale con i pendii e le vette. Nel romanzo di Paolo Cognetti, Pietro, ragazzo di città, e Bruno, figlio di un minuscolo e quasi deserto paesino delle alpi piemontesi, si conoscono d’estate, quando la famiglia del primo arriva in villeggiatura. Leggi

  • 22 Feb 2017 17.35

Il bibliopatologo risponde

Attenti a come ordinate i libri

Gentile bibliopatologo, ho l’impressione che, stretti l’un l’altro sugli scaffali, i libri conversino tra loro. ​Sono quasi sicura che a DeLillo e Dostoevskij non manchino gli argomenti, ma Brizzi e Buzzati andranno d’accordo? Leggi

  • 18 Feb 2017 17.55

Arturo Belluardo racconta la Sicilia tra vecchio e nuovo

L’eroe narrante di Minchia di mare è Davide Buscemi, prima bambino e poi adolescente, che cresce negli anni settanta in una provincia siciliana in continuo mutamento, come il suo dialetto. Leggi

  • 15 Feb 2017 18.10

Il bibliopatologo risponde

La mia droga si chiama Bovary

Caro bibliopatologo, ogni volta che vedo una copia di Madame Bovary in una libreria, ma ancor di più su una bancarella, provo un’irrefrenabile voglia di possederla. Ho un problema? Leggi

  • 11 Feb 2017 18.00

Il Giappone post-Hiroshima nel romanzo di Abe Kōbō

Negli anni sessanta dello scorso secolo si restò sbalorditi da un film di Hiroshi Teshigahara, La donna di sabbia, e si scoprirono il teatro e la narrativa di Abe Kōbō, nato nel 1924 e morto nel 1993. Nelle avanguardie del tempo, fu uno dei più geniali e inquietanti tra gli eredi di Kafka. Leggi

pubblicità
  • 08 Feb 2017 17.58

Il bibliopatologo risponde

Che fine faranno i nostri libri quando non ci saremo più?

Caro bibliopatologo, quale sarà la fine della mia biblioteca? Mi sono premunita da esiti catastrofici destinandola alle mie alunne più care, ma l’ossessione continua. Probabilmente il trauma originario è l’aver trovato sulle bancarelle i libri di mio nonno, venduti dalle mie cugine per poche lire Leggi

  • 07 Feb 2017 16.16
È morto il filosofo e saggista Tzvetan Todorov, aveva 77 anni. Nato in Bulgaria nel marzo 1939, Tzvetan Todorov si era trasferito nel 1963 in Francia dove ha vissuto per tutta la vita. Allievo di Roland Barthes, Todorov è autore di saggi come La conquista dell’America (Einaudi, 1984) e Di fronte all’estremo (Garzanti, 1992). Il suo ultimo libro è Resistenti (Garzanti, 2016).
  • 04 Feb 2017 18.01

La città interiore è un crocevia di storie

Nato a Trieste nel 1965, con un cognome slavo che originariamente doveva avere una k al posto della c iniziale, Mauro Covacich ha scritto buoni romanzi che sanno guardare al presente e si è molto occupato della sua città e dei dintorni, del suo contesto storico sociale culturale così complesso e affascinante. Leggi

  • 03 Feb 2017 11.45
È morto lo scrittore e saggista croato Predrag Matvejević. Uno dei più importanti scrittori e opinionisti dei Balcani e d’Europa, Matvejević aveva 84 anni ed era ricoverato da tempo nell’ospedale di Zagabria. Tra le sue opere più importanti si ricordano Breviario Mediterraneo – tradotto in più di venti lingue – Sarajevo, Un’Europa maledetta e Pane nostro. Nel 2016 è stato tra i sessanta intellettuali proposti per il Nobel per la letteratura.
  • 30 Gen 2017 19.13

La generazione dell’amore

L’autobiografia gay solitamente è letteratura di lotta e di sfida, ma anche di dolore. Quello che distingue questo romanzo autobiografico di Matteo Bianchi, pubblicato per la prima volta nel 1999, è soprattutto l’allegria e il buon umore. Leggi

pubblicità