NUOVE NOTIZIE

NOTIZIE
NUOVE NOTIZIE

Letteratura


  • 22 Apr 2017 18.00

L’Asia della postmodernità

Un breve racconto-saggio con riflessioni tra le più interessanti sul mondo in cui viviamo, a partire dalla nuova Asia. Leggi

  • 19 Apr 2017 17.42

Il bibliopatologo risponde

Psicoanalisi dello spoiler

Dottore mi perdoni, quando mi trovo in libreria o in biblioteca e sto per prendere un volume, leggo sempre l’ultima riga; come se mi piacesse cominciare dalla fine, come se volessi essere rassicurata. Però così mi perdo il finale e svelo tutto, ma perché? Perché? Leggi

pubblicità
  • 16 Apr 2017 16.01

Il passo lento di Haruki Murakami

Il mestiere dello scrittore appartiene al genere dei manuali letterari scritti da grandi romanzieri, un tipo di libri in cui si trovano confessioni autobiografiche, consigli agli autori esordienti e, quando va bene, anche un’idea più generale di letteratura. Per Haruki Murakami un romanziere è “qualcuno che osa aver bisogno di qualcosa che non è necessario”. Leggi

  • 15 Apr 2017 17.01

Una scrittrice in incognito

Non c’è solo Elena Ferrante ad aver scelto di scrivere con uno pseudonimo. Molte scrittrici lo hanno fatto, e non poche hanno scelto un nome maschile. I racconti di Alarico Cassé, pubblicati da Feltrinelli nel 1963, furono un caso letterario molto discusso e tornano ora, finalmente, in libreria. Leggi

  • 10 Apr 2017 19.00

La notte ha la mia voce

Negli Stati Uniti c’è un genere letterario che si potrebbe definire morbo-confessionale: una malattia raccontata nei dettagli e poi superata con grinta. Insomma, una storia edificante. Il romanzo di Alessandra Sarchi non può essere più lontano da quel modello. Leggi

pubblicità
  • 08 Apr 2017 18.00

Il libro di mio padre racconta una giovinezza europea

Il libro di Urs Widmer è la storia di una contrastata giovinezza ancora idealista e audace. È una storia che oggi sarebbe quasi impensabile. Non è una “lettera al padre” rivendicativa ed edipica, ma un romanzo che trasfigura personaggi reali. Leggi

  • 05 Apr 2017 15.55

Il bibliopatologo risponde

Guai a voler incontrare l’autore di un libro che amiamo

Gentile bibliopatologo, se ascolto uno scrittore presentare il suo romanzo, io so che quel romanzo poi non lo leggerò. Il problema è che non riuscirei a immaginare una voce e una faccia diverse da quelle dello scrittore o della scrittrice che sono andato ad ascoltare, e la cosa mi dà fastidio. Ma ci dev’essere qualche ragione più profonda, no? Leggi

  • 04 Apr 2017 18.08

La più amata nell’Italia del novecento

La più amata è Teresa Ciabatti, l’autrice di questa inquietante autofiction, un’inchiesta su una famiglia e sul potere occulto di una certa borghesia italiana negli ultimi decenni del novecento. Leggi

  • 02 Apr 2017 18.00

Saggi inviti alla lettura

In questi testi, raccolti nel 1997 da Roberto Rossi, emerge la vena narrativa, la capacita di sintesi comunicativa, l’acutezza dei giudizi, la moralità ed eleganza della scrittura, l’ironia e la vitalità (oggi qualità rare) di Grazia Cherchi, basate sulla passione per la letteratura e sulla curiosità esigente per la società di quegli anni, sia la letteraria sia la politica. Leggi

  • 02 Apr 2017 10.01

Perché è ancora importante leggere Leonardo Sciascia

Adelphi sta ripubblicando le opere complete di Leonardo Sciascia. Ora è la volta di A futura memoria (se la memoria ha un futuro). L’attualità di questo autore e il gusto della rilettura delle sue opere stanno in questo: che mentre parla di mafia, terrorismo, giustizia, politica, parla sempre anche degli uomini in generale, e degli italiani in particolare. Leggi

pubblicità
  • 27 Mar 2017 19.00

Se basta un fiore per scoprire le tante facce di Roma

Per Giulia Blasi, autrice di alcuni titoli ya, conduttrice radiofonica e blogger, Se basta un fiore è la prima prova con la letteratura dei grandi. È la storia di due famiglie della borghesia romana, che vivono in due case una accanto all’altra in un sobborgo lussuoso ai margini della capitale. Leggi

  • 26 Mar 2017 18.00

Solo per Ida Brown è un thriller intellettuale

Il grande scrittore e critico argentino Ricardo Piglia è morto all’inizio di quest’anno ed esce ora il suo ultimo splendido romanzo, ambientato nel mondo universitario statunitense che ben conosceva. Leggi

  • 26 Mar 2017 10.42

La poesia di Philip Schultz ci aiuta a fare i conti con l’età della rabbia

Nelle ultime settimane il poeta e narratore statunitense Philip Schultz è stato in Italia per un breve giro di presentazioni. Vincitore del premio Pulitzer nel 2008, Schultz è autore di un toccante memoir dal titolo La mia dislessia. Non è l’ultimo campione del politicamente corretto (un ex dislessico che vince il Pulitzer), piuttosto una sommessa risposta a quell’insopportabile culto della forza che aggredisce con sempre più invadenza la nostra vita pubblica e privata. Leggi

  • 25 Mar 2017 17.50

Il borghese tra storia e letteratura

“La letteratura è quello strano universo in cui tutte le soluzioni si conservano alla perfezione, mentre le dissonanze sono silenziosamente scomparse alla vista: quanto più profonda è stata la loro soluzione, tanto più si è rivelata efficace”. Seguendo questo principio metodologico, Franco Moretti cerca di ricostruire le contraddizioni (“le dissonanze”) che hanno caratterizzato storicamente la borghesia ottocentesca. Leggi

  • 19 Mar 2017 18.00

Il passato non passa

Tanti sono gli orrori del mondo che l’uomo rapidamente dimentica, ma che non dimentica chi li ha subìti o chi li ha compiuti. Con coraggio e con strazio, una scrittrice ormai anziana rievoca in un grande romanzo personaggi e storie della ex Jugoslavia, tra un villaggio irlandese e la grande Londra. Leggi

pubblicità
  • 16 Mar 2017 12.29

I giovani jihadisti raccontati dai romanzi arabi

Negli ultimi quindici anni il jihad è diventato un tema narrativo al centro del lavoro di molti scrittori arabi e musulmani, che nelle loro opere hanno provato a rappresentare la figura del jihadista attraverso una varietà sorprendente di tecniche e stili narrativi. Questi autori non si sono limitati a descrivere meccanicamente il jihad, dipingendolo come un mero atto di morte. Lo hanno invece interpretato come il riflesso di una crisi strutturale delle grandi ideologie del passato. Leggi

  • 14 Mar 2017 11.14

Autobiografia letteraria della rivoluzione russa

“Battete in piazza il calpestio delle rivolte! / In alto, catena di teste superbe! / Con la piena d’un nuovo diluvio / laveremo le città dei mondi”. A novembre del 2017 ricorrono i cent’anni della rivoluzione bolscevica. Il secolo sovietico raccontato attraverso cento frammenti letterari di autori russi. Leggi

  • 11 Mar 2017 17.50

La Sicilia tra mito e storia

Questo bizzarro romanzo del 1937 è uno dei piccoli gioielli misconosciuti della letteratura italiana, ammirato da Sciascia al punto che ribattezzò il suo paese Regalpetra così come Savarese aveva chiamato Petra la sua Enna. Lo ha recuperato una piccola casa editrice palermitana. Leggi

  • 06 Mar 2017 19.00

Il fiume che attraversa Roma

Federico Fellini avrebbe adorato la passeggiata notturna che propone Marco Lodoli nel suo breve ma preziosissimo racconto Il fiume. Con Alessandro, il narratore, e Damiano, suo figlio di dieci anni determinato a ritrovare l’uomo che l’ha salvato quando ha rischiato di annegare nel Tevere, ci tuffiamo in una Roma molto simile a quella che affascinava il regista della Dolce vita. Leggi

  • 05 Mar 2017 17.52

La macchina del tempo descrive un futuro senza progresso

In un’ottima traduzione e con un’ottima introduzione di Michele Mari, e in una delle poche belle collane di narrativa coerenti, le Letture Einaudi, torna un capolavoro della fantascienza delle origini (1895) che nulla ha perso del suo smalto e della capacità di inquietarci. Leggi

pubblicità