Liberia

Liberia

Capitale
Monrovia
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dollaro liberiano
Superficie
I fedeli di Monrovia
L’Onu lascia la Liberia, ora sarà il governo a dover difendere i cittadini

Oggi termina la missione di pace delle Nazioni Unite in Liberia. Dal 2003 quindicimila caschi blu sono stati inviati nel paese, dopo due guerre civili che hanno provocato la morte di centinaia di migliaia di persone. Dopo tredici anni tocca alle forze liberiane garantire la sicurezza nazionale. Il video dell’Afp. Leggi

pubblicità
Gli stupri legati all’ebola di cui nessuno parla

Gli operatori sanitari hanno tenuto il conto dei malati di ebola, ma le adolescenti come Tina Williams, vittime di violenze sessuali, sono state ignorate. Solo nel 2016 si è saputo che, durante l’epidemia di ebola, in Guinea, in Liberia e in Sierra Leone le gravidanze in età adolescenziale sono decuplicate a causa di un aumento degli stupri provocato dalla diffusione del virus. Leggi

Una giornata di lavoro: alla guida di un mototaxi in Liberia

“Tutti i miei amici guidavano la moto, quindi gli ho chiesto di insegnarmi. Mi hanno dato la chiave dicendomi: ‘Questo è il freno e questa è la frizione, puoi andare’”. La giornata di una studentessa di Monrovia, in Liberia, che per pagarsi gli studi guida il mototaxi. Leggi

pubblicità
Raccontare l’ebola

Una nuova produzione web di Arte usa testi, illustrazioni, video e l’originale formato dello scroll doc per raccontare come l’ebola ha cambiato le vite degli abitanti di una piccola comunità al centro del paese. Leggi

L’Africa occidentale è libera dall’ebola

Il 14 gennaio l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha annunciato la fine dell’epidemia di ebola nell’Africa occidentale, dopo che il virus è stato debellato anche in Liberia. Il video dell’Afp. Leggi

Sopravvivere all’ebola

Il 14 gennaio l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha annunciato la fine dell’epidemia di ebola nell’Africa occidentale, dopo che il virus è stato definitivamente debellato anche in Liberia. Si è trattato della più grave epidemia di ebola della storia, che ha causato almeno 11.315 morti. Leggi

L’epidemia di ebola è finita, ora bisogna curare le economie dei paesi colpiti 

Alla vigilia dell’annuncio ufficiale, atteso per il 14 gennaio, della fine della più grave epidemia di ebola della storia (almeno 11.315 morti), i tre paesi più colpiti dell’Africa occidentale contano i danni subiti dalle loro economie. Leggi

Un ragazzo di 15 anni è morto di ebola in Liberia.
Un ragazzo di 15 anni è morto di ebola in Liberia. L’Organizzazione mondiale della sanità aveva dichiarato in settembre la fine dell’epidemia in questo paese africano, ma negli ultimi giorni si sono registrati nuovi contagi.
pubblicità
Confermati tre nuovi casi di Ebola in Liberia.
Confermati tre nuovi casi di Ebola in Liberia. Si tratta di tre componenti della stessa famiglia che hanno contratto il virus due mesi dopo che le autorità avevano dichiarato il paese libero dall’epidemia. Il primo a manifestare i sintomi è stato un bambino di dieci anni e giovedì 19 novembre i test hanno dato riscontro positivo.
Nuovo caso di ebola in Liberia.
Nuovo caso di ebola in Liberia. L’Organizzazione mondiale della sanità ha confermato un nuovo contagio nel paese, dopo che a settembre il virus era stato considerato debellato. L’ultima epidemia di ebola, scoppiata nel 2013, ha ucciso più di 11mila persone in Liberia, Guinea e Sierra Leone.
Come prevenire altre epidemie simili a quella dell’ebola

Un gruppo di scienziati statunitensi ha sviluppato un modello che prevede il diffondersi delle epidemie basandosi su pochi fattori geografici e di popolazione. Ma i dati sull’andamento dei casi sono stati scarsi, soprattutto in alcune regioni. Leggi

Terminata l’epidemia di ebola in Sierra Leone
Terminata l’epidemia di ebola in Sierra Leone. Lo ha dichiarato l’Organizzazione mondiale per la sanità (Oms), perché non ci sono contagi da 21 giorni. L’Oms considera domato il virus anche in Liberia, mentre si registrano ancora casi in Guinea. Nei tre paesi sono morte più di 11.300 persone per l’epidemia scoppiata nel 2013, la più grave dall’identificazione del virus in Africa centrale nel 1976.
L’Oms annuncia la fine definitiva di ebola in Liberia
L’Oms annuncia la fine definitiva di ebola in Liberia. Il paese africano, dove l’epidemia ha ucciso circa 4mila persone su un totale di circa 10.600 casi, sarà sottoposto a controlli per 90 giorni. Il 9 maggio scorso l’Organizzazione mondiale della sanità aveva già annunciato la fine del virus ma poi si erano verificati altri contagi.
pubblicità
Come i produttori di olio di palma si appropriano delle terre in Liberia

Alcune comunità locali della Liberia hanno subìto pressioni per svendere la loro terra a un’azienda di olio di palma durante l’epidemia di ebola dello scorso anno. Lo denuncia l’organizzazione Global witness, accusando in un rapporto la Golden Varoleum, una succursale dell’azienda indonesiana Golden Agri-Resourced, il secondo più grande produttore di olio di palma al mondo, di essersi appropriata di più di 13.350 ettari di terra tra agosto e novembre del 2014. Leggi

In Liberia comunità indotte a svendere le terre a un’azienda di olio di palma.
In Liberia comunità indotte a svendere le terre a un’azienda di olio di palma. Lo denuncia l’organizzazione Global witness. Un rapporto spiega che la Golden Varoleum (Gvl), una succursale dell’azienda indonesiana Golden Agri-Resourced, il secondo più grande produttore di olio di palma al mondo, si è appropriata di più di 13.350 ettari di terra tra agosto e novembre del 2014, durante l’epidemia di ebola nel paese.
Scoperta una tratta di calciatori minorenni tra Africa e Laos

Calciatori africani di appena 14 anni sono stati costretti a vivere in semi schiavitù dal club Champasak United, con sede a Pakse, nel Laos meridionale. Lo svela un’inchiesta della Bbc. Leggi

Torna l’ebola in Liberia
Torna l’ebola in Liberia. Nel paese africano è morto un altro paziente per il virus dell’ebola. La vittima era un operatore sanitario di Monrovia. Da fine giugno si sono registrati sei nuovi casi, restano quattro persone in cura.
pubblicità