Serbia

Serbia

Capitale
Belgrado
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Dinaro serbo
Superficie
Nelle elezioni francesi si decide il destino dell’euro

Stasera Macron e Le Pen si scontreranno sull’euro. Bisogna ricordare che la moneta unica è nata dalle guerre nella ex Jugoslavia. Leggi

A Belgrado i giovani manifestano contro il rischio dell’autoritarismo

Anche se i mezzi d’informazione internazionali ne hanno parlato poco, le proteste in corso in Serbia si profilano come l’evento più importante per il paese in questo 2017. Le dimostrazioni hanno quasi subito messo in ombra il successo ottenuto da Aleksandr Vučić, che il 2 aprile ha vinto le elezioni presidenziali. Leggi

pubblicità
Aleksandar Vučić si avvia a diventare il nuovo presidente serbo.
Aleksandar Vučić si avvia a diventare il nuovo presidente serbo. Secondo le ultime proiezioni il primo ministro uscente Vučić ha raccolto il 55 per cento dei voti alle elezioni presidenziali in Serbia e non sarà quindi necessario il secondo turno. Il candidato che gli si è avvicinato di più è Saša Janković che ha superato di poco il 15 per cento dei voti.
A un anno dall’accordo sui migranti con la Turchia il bilancio è disastroso

Da quando l’Unione europea ha concesso alla Turchia tre miliardi di euro per fermare l’arrivo dei migranti sulle coste greche all’inizio del 2016, le persone che hanno affrontato la traversata dell’Egeo sono diminuite notevolmente. Ma i morti nel Mediterraneo sono aumentati e migliaia di profughi sono rimasti bloccati in Grecia, in Serbia e lungo la rotta balcanica in condizioni disperate con gravi conseguenze sulla loro salute fisica e psichica. I numeri, le denunce delle organizzazioni umanitarie e la risposta della Commissione europea. Leggi

Un tribunale francese posticipa l’estradizione di Ramush Haradinaj.
Un tribunale francese posticipa l’estradizione di Ramush Haradinaj. La corte di appello di Colmar, in Alsazia, ha rinviato la sua decisione in merito all’estradizione dell’ex primo ministro del Kosovo, Ramush Haradinaj. L’ex comandante della guerriglia kosovara è stato arrestato il 4 gennaio 2017 in seguito a una richiesta da parte della Serbia. Belgrado ha minacciato di sospendere gli accordi di estradizione con la Francia se Haradinaj non sarà estradato in Serbia.
pubblicità
Un morto e 25 feriti in un’esplosione in Serbia.
Un morto e 25 feriti in un’esplosione in Serbia. Il ministero della difesa ha confermato che l’incidente si è verificato in un deposito di munizioni dell’esercito a Kragujevac nel primo pomeriggio. Il bilancio delle vittime rischia di aggravarsi perché tre persone risultano disperse.
Rifugio a Belgrado
Rifugio a Belgrado
La luce fuori
Rifugio a Belgrado
pubblicità
I minori migranti vengono respinti illegalmente in Serbia

Le violenze e le torture da parte delle polizie di frontiera contro i migranti, anche minorenni, sono sempre più diffuse sulla rotta balcanica. Lo denuncia un rapporto di Save the children che ha registrato 1.600 casi di violenze di questo tipo negli ultimi due mesi. Leggi

Violenze e respingimenti illegittimi contro i minori migranti nei Balcani.
Violenze e respingimenti illegittimi contro i minori migranti nei Balcani. Lo denuncia un rapporto di Save the children secondo cui ogni giorno entrano in Serbia un centinaio di minori, molti dei quali vengono respinti dall’Ungheria e dalla Croazia. Negli ultimi due mesi, secondo Save the children, sono stati documentati 1.600 casi di violenze e torture operate dalle guardie di confine per respingere i migranti in Serbia.
Il medico siriano che cura i migranti nel gelo di Belgrado

In Serbia ci sono circa ottomila profughi, di cui l’80 per cento vive in strutture informali. Il pediatra di origini siriane Yasser Mohamad Hawari cura i migranti che vivono in condizioni difficili in un deposito a Belgrado, dove le temperature spesso arrivano a venti gradi sotto zero. Il reportage di Cosimo Caridi e Stefano Bertolino. Leggi

In Kosovo manifestanti chiedono la liberazione dell’ex primo ministro Ramush Haradinaj.
In Kosovo manifestanti chiedono la liberazione dell’ex primo ministro Ramush Haradinaj. Sabato 21 gennaio circa quattromila persone hanno manifestato a Pristina per richiedere la liberazione immediata di Haradinaj, arrestato il 4 gennaio in Francia su ordine della Serbia, che ha chiesto l’estradizione per processarlo per crimini di guerra. L’ex primo ministro è stato rilasciato su cauzione il 12 gennaio ma rimane sotto il controllo dell’autorità giudiziaria in attesa di un nuovo processo.
Un riparo a Belgrado
pubblicità
Danubio bianco
I migranti nel gelo dell’Europa

Le agenzie umanitarie internazionali hanno lanciato l’allarme per la situazione di migliaia di migranti travolti dall’ondata di freddo arrivata in Europa e hanno chiesto ai governi europei di agire rapidamente per evitare la perdita di vite umane. Leggi

La rotta balcanica non è mai stata chiusa

In teoria è interrotta dal marzo del 2016, da quando l’Unione europea ha stretto un accordo con la Turchia per fermare l’arrivo dei profughi sulle coste greche. Tuttavia centinaia di persone hanno continuato a seguire questo percorso per raggiungere l’Europa nordoccidentale, nonostante uno degli inverni più rigidi degli ultimi anni. Leggi

Sotto la neve di Belgrado
pubblicità