NUOVE NOTIZIE

PAESI
NUOVE NOTIZIE

Siria

Siria

Capitale
Damasco
Cambio
Ora locale
Borsa
Meteo
Pil pro capite
Temperatura
Popolazione
Moneta
Lira siriana
Superficie

  • 30 Mar 2017 10.46
La Turchia ha annunciato la fine delle sue operazioni militari nel nord della Siria. L’operazione Scudo dell’Eufrate era stata lanciata nell’agosto del 2016 contro i jihadisti dello Stato islamico ma anche contro i miliziani curdi che avanzano nella regione. Il Consiglio di sicurezza nazionale ha annunciato che l’offensiva è stata “coronata da successo”, ma il primo ministro Binali Yıldırım, pur confermando la fine dell’operazione, non ha escluso altre campagne in Siria. E Ankara non ha chiarito se ritirerà o no le truppe che già si trovano oltre il confine.
  • 28 Mar 2017 10.01
In Spagna è stata aperta un’inchiesta sulle torture del governo siriano. Un tribunale spagnolo ha ordinato un’inchiesta per terrorismo riguardo alla condotta degli ufficiali del governo siriano durante la guerra. Il caso riguarda una donna spagnola nata in Siria, che ha denunciato che suo fratello è stato torturato e giustiziato dalle forze di sicurezza siriane nel 2013. Alcune foto che ne confermano la morte sono stati portati via di nascosto dalla Siria da un fotografo.
pubblicità
  • 28 Mar 2017 09.37
I ribelli siriani hanno preso il controllo dell’aeroporto di Tabqa. Le forze curde appoggiate dagli Stati Uniti hanno preso il controllo della base aerea di Tabqa che era in mano ai militanti del gruppo Stato islamico (Is) dal 2014. Si tratta di una base strategicamente molto importante per la sua vicinanza a Raqqa, roccaforte dell’Is nel nord della Siria.
  • 27 Mar 2017 15.51

Alla periferia di Damasco

Una donna siriana nella sua casa a Kafr Batna, una zona controllata dai ribelli alla periferia di Damasco. Nelle ultime settimane si sono intensificati gli scontri tra le forze di sicurezza siriane e i ribelli nelle aree che circondano la capitale.
  • 23 Mar 2017 12.42

Sei anni di guerra in Siria raccontati per immagini 

Dal 15 marzo 2011 il conflitto in Siria ha causato 321mila morti e 145mila dispersi, oltre che milioni di rifugiati e di sfollati. La guerra civile è scoppiata dopo la primavera araba del 2011, quando migliaia di cittadini sono scesi in piazza per chiedere più democrazia e il regime di Bashar al Assad ha risposto con una repressione violentissima. Il video della Thomson Reuters Foundation ripercorre le tappe del conflitto. Leggi

pubblicità
  • 21 Mar 2017 19.34
I ribelli siriani hanno compiuto una nuova offensiva a Damasco. All’alba di martedì 21 marzo le forze di opposizione hanno lanciato un nuovo attacco nel distretto di Jobel, lungo una delle principali arterie stradali che portano verso la città vecchia. Il 20 marzo le forze fedeli a Bashar Al Assad avevano respinto un attacco a sorpresa dei ribelli proprio in quell’area.
  • 21 Mar 2017 12.32

La tensione militare tra l’esercito siriano e Israele è più alta che mai

In pochi giorni l’aviazione israeliana ha condotto almeno due raid oltre confine. Il primo la mattina del 17 marzo a Palmira, il secondo il 19 marzo sulle montagne di Qalamun, alle porte del Libano, mentre crescono le tensioni da entrambi i lati della frontiera. Leggi

  • 20 Mar 2017 17.14

In Siria medici e infermieri sono un obiettivo di guerra

“La Siria è diventata il posto più pericoloso della terra per il personale sanitario”, scrivono Samer Jabbour e colleghi su The Lancet. L’articolo si concentra sugli effetti di una strategia adottata dal governo, ma anche da altri attori del conflitto siriano: usare il bisogno di cure mediche della popolazione come un’arma, negando in modo violento la possibilità di curarsi. Leggi

  • 20 Mar 2017 14.08
Proseguono i bombardamenti a Damasco. Dei frequenti raid aerei sono in corso nell’est della capitale. Il 19 marzo le forze fedeli al governo di Bashar al Assad si sono scontrate con le milizie dell’opposizione dopo un attacco a sorpresa lanciato dai ribelli nel distretto di Jobar, una delle poche zone della città ancora sotto il controllo dell’opposizione. Lo fa sapere l’ong Osservatorio siriano per i diritti umani. Le forze governative sostengono di aver respinto l’offensiva.
  • 19 Mar 2017 16.24
Scontri a Damasco tra l’esercito siriano e i ribelli. Si sono intensificati nelle ultime ore gli scontri a fuoco tra le forze di sicurezza e i ribelli nella periferia orientale della capitale siriana, dopo che i ribelli hanno detonato due autobombe nel tentativo di penetrare le zone riconquistate dalle forze governative. L’esercito siriano ha risposto con attacchi aerei su Jobar, una delle poche aree della capitale ancora sotto il controllo dei ribelli.
pubblicità
  • 17 Mar 2017 15.30

Nel paese dei curdi

Fino al 30 marzo è in mostra all’Urban center di Rovereto Il paese dei curdi, che raccoglie gli scatti di Lorenzo Meloni. Questo lavoro racconta il Rojava e Kobane, due luoghi simbolo per la storia recente dei curdi. Leggi

  • 17 Mar 2017 13.38

Il collezionista di Aleppo

Ci sono uomini, sogni e oggetti più forti della guerra. Mohammed Mahiedine Anis, la sua collezione di automobili d’epoca, la sua pipa e il suo grammofono sono tra questi. Leggi

  • 17 Mar 2017 13.01
Quattro aerei da combattimento israeliani in Siria sono stati presi di mira da missili delle forze governative siriane. Le forze di difesa israeliane hanno comunicato che nessun aereo è stato colpito e che uno dei missili lanciati dalla Siria è stato intercettato e abbattuto dallo scudo antimissile Arrow a nord di Gerusalemme. Si tratterebbe del primo utilizzo ufficiale del sistema antimissile. L’esercito siriano ha dichiarato invece che uno degli aerei è stato colpito. Le dichiarazioni ufficializzano un aggravamento delle tensioni tra Damasco e Gerusalemme.
  • 17 Mar 2017 10.55
Un attacco aereo colpisce una moschea nel nord della Siria, almeno 42 morti. L’attacco è stato condotto da aerei non identificati ad al Jineh, nella provincia di Aleppo. Gli Stati Uniti hanno comunicato di aver condotto un raid aereo contro militanti al Qaeda, ma hanno negato di aver colpito una moschea. Il villaggio colpito si trova in una delle zone sotto il controllo dei ribelli.
  • 17 Mar 2017 07.47

Bombe su Daraa

Il fumo dei bombardamenti nella parte meridionale di Daraa, un’area controllata dai ribelli siriani. 
pubblicità
  • 15 Mar 2017 18.24
Due attentati suicidi a Damasco. Un kamikaze si è fatto esplodere all’entrata del palazzo di giustizia della capitale siriana, uccidendo almeno 31 persone e ferendone un centinaio, soprattutto civili. Un secondo attentatore si è fatto esplodere all’interno di un ristorante, causando decine di feriti ha causato almeno 25 morti. I due attentati arrivano nel giorno in cui ricorrono i sei anni dalle prime proteste contro il regime di Bashar al Assad.
  • 15 Mar 2017 13.11
Attentato suicida a Damasco, almeno 25 morti. Un kamikaze si è fatto esplodere nei pressi del palazzo di giustizia della capitale siriana. Secondo i primi rapporti della polizia l’attentato ha causato almeno 25 morti e decine di feriti.
  • 13 Mar 2017 12.25
Al Qaeda rivendica l’attentato di sabato a Damasco, in Siria. L’alleanza jihadista Tahrir Al Sham ha rivendicato il doppio attentato suicida che ha causato almeno 74 morti a Damasco, l’11 marzo. Tahrir Al Sham, che riunisce diversi gruppi jihadisti tra cui l’ex fronte al Nusra, ha annunciato in un comunicato di aver voluto mandare un messaggio alle milizie iraniane che sostengono Bashar al Assad, colpendo un gruppo di pellegrini sciiti.
  • 12 Mar 2017 17.49
Un doppio attacco suicida provoca almeno 46 morti e 120 feriti a Damasco, in Siria. L’attacco dell’11 marzo ha colpito la Città vecchia di Damasco, dove transitavano autobus con a bordo pellegrini sciiti diretti al cimitero di Bab al Saghir vicino ad una delle sette porte della città. Il ministero degli esteri iracheno ha confermato che la maggior parte delle vittime era di nazionalità irachena. Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, il bilancio delle vittime è salito a 74 morti. L’attacco è stato rivendicato dal gruppo jihadista siriano Hayat Tahrir al Sham, affiliato di Al Qaeda, che l’ha definito “un messaggio all’Iran” per il suo sostegno al presidente siriano Bashar al Assad.
  • 09 Mar 2017 17.00

Vita sulle macerie

Un uomo annaffia le piante che coltiva sul tetto della sua casa, distrutta dai bombardamenti ad Arbin, vicino a Damasco, in Siria.
pubblicità