14 giugno 2017 13:55

Inquinamento, riscaldamento globale, esaurimento delle risorse: gli esperti continuano a fare previsioni allarmanti, con tanto di date, su mutamenti irreversibili.


Prenderli finalmente sul serio può aiutarci a immaginare il nostro pianeta dopo la fine dell’umanità: è quello che ci invita a fare il grande documentarista austriaco Nikolaus Geyrhalter, che aggirando la trappola della didattica si è chiesto cosa resterà di noi dopo l’estinzione.

In Homo sapiens ha esplorato luoghi abbandonati presentandoli come impressionanti visioni da un futuro sempre più probabile. Il dvd è uscito in Francia e negli Stati Uniti.

Questa rubrica è stata pubblicata il 1 giugno 2017 a pagina 86 di Internazionale. Compra questo numero| Abbonati