La carovana dell’amore

20 giugno 2017 10:18

Gli Housemartins erano buoni, bravi, simpatici e intelligenti, ed erano uno dei miei gruppi preferiti quando facevo il liceo, in quel bel momento dell’indie pop britannico di metà degli anni ottanta. Facevano anche dei video a basso costo molto divertenti. Azzeccarono un successone nel 1986 quando la #canzonedelgiorno, cover di un pezzo molto soulful di Isley-Jasper-Isley (costola degli Isley brothers), finì al primo posto delle classifiche british poco prima di Natale. Gli Housemartins avevano anche messo in giro la voce che erano dei cristiani molto devoti, con cose tipo lo slogan “Take Marx, take Jesus, take hope” sulla copertina del primo album. Poi si scoprì che era uno scherzo. Non ne sbagliavano una. Durarono poco: dopo il cantante Paul Heaton formò i Beautiful South, con tanti altri bei dischi, e il bassista Norman Cook è ancora in giro a riempire le piazze come Fatboy Slim.


pubblicità

Articolo successivo

La partita che Donald Trump sta vincendo
Alessio Marchionna