Forse terzi, primi no

13 luglio 2018 10:19

Domani, sabato 14 luglio, a San Pietroburgo si giocherà Belgio-Inghilterra, finale per il terzo posto dei Mondiali di calcio 2018. Finora i tifosi inglesi hanno passato tutti i Mondiali cantando come coro per incitare la loro squadra la strofa della #canzonedelgiorno, nata come canzone ufficiale della nazionale per gli Europei 1996, che si giocavano a casa loro. “Football’s coming home”, ripete benaugurante la canzone dei Lightning Seeds. Non funziona molto: gli andò male allora (eliminati in semifinale dalla Germania, ai rigori. L’errore decisivo fu di Gareth Southgate, che ora è il commissario tecnico della nazionale) e gli è andata male anche stavolta (ancora eliminati in semifinale).
Per fortuna almeno nella musica pop e nel sense of humour gli inglesi sono imbattibili: l’inizio con i pezzi di vera telecronaca depressa dopo chissà quale risultato deludente (”Non siamo abbastanza creativi, non siamo abbastanza positivi, continueremo ad avere cattivi risultati”) è sempre spassoso.
Io comunque domani tifo Belgio.


pubblicità

Articolo successivo

Un patto d’amore
Giovanna D’Ascenzi