Affari di famiglia

04 giugno 2019 10:16

Era il 1970 e Sly & the Family Stone, dopo il successo di Stand!, erano in un momento complicato, soprattutto perché Sly sembrava perso tra droga, militanza nelle Black panther e paranoie varie. Così in sostanza preparò un album da solo, passando il tempo strafatto nello studio di registrazione accompagnato un po’ dalla sua band e un po’ da altri musicisti. Il disco nuovo doveva intitolarsi Africa talks to you, ma dopo che Marvin Gaye pubblicò il suo fondamentale What’s going on Sly decise di rispondere alla domanda implicita del titolo per rafforzare il suo ruolo di portavoce della nuova generazione nera. There’s a riot going on uscì alla fine del 1971 ed è l’esplosione di quella grande fusione di funk, soul rock e musica psichedelica che era il marchio di fabbrica del gruppo. La #canzonedelgiorno è il primo singolo tratto dall’album.


Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.