Viva i migranti

13 giugno 2019 10:09

“Questo pezzo parla di due giovani che arrivano a Londra dall’ex Unione Sovietica nel 2002”, racconta Neil Tennant a proposito della #canzonedelgiorno nelle note di una ristampa dell’album dei Pet Shop Boys Release. “Era un momento di transizione, la fine del periodo di Boris Eltsin. In Russia le persone normali non avevano più la pensione, erano rimasti senza niente. I protagonisti della canzone vengono da noi per trovarci un po’ di vita e di lavoro. In quel periodo a Londra arrivava tantissima gente dall’Europa anziché dal resto del mondo. Questa è una canzone a favore dei migranti”. Il video è di Martin Parr, superfotografo.


Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.