L’astronauta Buzz Aldrin sulla Luna, il 20 luglio 1969. (Nasa)

Le notizie di scienza della settimana

L’astronauta Buzz Aldrin sulla Luna, il 20 luglio 1969. (Nasa)
21 luglio 2019 10:06
  • L’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l’epidemia di ebola nella Repubblica Democratica del Congo un’emergenza di sanità pubblica di rilevanza internazionale. La decisione è seguita alla segnalazione del primo caso di infezione a Goma, una città con quasi due milioni di abitanti al confine con il Ruanda.
  • La Nasa celebra il cinquantesimo anniversario della prima passeggiata sulla Luna. Il 20 luglio 1969 per circa due ore gli astronauti Neil Armstrong e Buzz Aldrin, della missione Apollo 11, sistemavano apparecchi scientifici e raccoglievano campioni della superficie lunare.
  • Secondo un rapporto della Drug enforcement administration degli Stati Uniti, sei società hanno distribuito i tre quarti delle pillole di oppioidi venduti su prescrizione nel paese. Tre industrie farmaceutiche hanno prodotto circa l’88 per cento dei farmaci. La grande diffusione di queste pillole ha causato quasi centomila morti tra il 2006 e il 2012.
  • Un gruppo di esperti auspica una maggiore attenzione per la salute dei denti e della bocca, più prevenzione e una riduzione del consumo di zucchero, alcool e fumo.
  • Per contrastare lo scioglimento dei ghiacci antartici è stato proposto di far nevicare in modo artificiale, prelevando l’acqua del mare.
  • È stato creato un liquido magnetico, le cui gocce si comportano come piccole calamite.
  • Un nuovo metodo per misurare la costante di Hubble, cioè la velocità di espansione dell’universo, ha dato un nuovo valore, diverso dai due già calcolati.
  • Alcune zone delle isole Marshall, nell’oceano Pacifico, sono più radioattive di Fukushima e Černobyl, a causa dei test delle bombe nucleari, condotti tra il 1946 e il 1958.
  • L’anoressia potrebbe avere una componente metabolica.
  • Dopo l’ultimo aggiornamento la lista rossa della Iucn contiene 105.732 specie in pericolo, di cui 28.338 a rischio di estinzione.
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La musica di Clap! Clap! per i Sassi di Matera
Giovanni Ansaldo
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.