Una delle impronte fossili di un gruppo di neandertaliani scoperte a Le Rozel, in Normandia, Francia. (Per gentile concessione di Dominique Cliquet)

Le notizie di scienza della settimana

Una delle impronte fossili di un gruppo di neandertaliani scoperte a Le Rozel, in Normandia, Francia. (Per gentile concessione di Dominique Cliquet)
15 settembre 2019 09:58
  • Sono stati trovati indizi di presenza di acqua nell’atmosfera di K2-18b, un pianeta con una massa otto volte quella della Terra e che si trova in una zona abitabile rispetto alla sua stella.
  • Il 30 agosto scorso è stata osservata una cometa, C/2019 Q4, che potrebbe essere nata fuori dal nostro sistema solare. Finora è stato osservato solo un oggetto di questo tipo, ʻOumuamua.
  • È stato costruito un dispositivo che produce luce sfruttando la dispersione di calore nel cielo, durante la notte.
  • Alcuni farmaci in fase di sperimentazione uccidono le cellule del cancro, anche se a volte colpiscono bersagli diversi da quelli attesi.
  • Una specie di elettroforo scoperta da poco può produrre la scarica elettrica più potente del regno animale. Questo tipo di pesce vive nella regione amazzonica.
  • La tecnica di editing genetico crispr è stata usata in una persona con il virus hiv. La sperimentazione ha avuto un successo parziale, ma non è ancora una cura.
  • A Le Rozel, in Normandia, Francia, sono state trovate le impronte fossili di un gruppo di neandertaliani. I bambini sono molti di più rispetto agli adulti.
  • Sono state ricostruite le ore successive all’impatto di Chicxulub, che ha portato all’estinzione dei dinosauri.
  • Secondo uno studio, l’ormone osteocalcina rilasciato dalle scheletro è una parte della risposta dell’organismo ai segnali di pericolo.
  • Sono stati assegnati i premi IgNobel. Quello per la medicina è andato a uno studio sulle proprietà anticancro della pizza.
  • È stata localizzata la sonda indiana che doveva posarsi sulla Luna, ma i contatti non sono stati ristabiliti.
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Alessandro Cattaneo racconta una scena di Res creata
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.