24 febbraio 2014 12:52

Il 23 febbraio a Caracas, in Venezuela, migliaia di persone hanno manifestato contro il governo, guidati dal leader dell’opposizione Henrique Capriles.

Al termine della manifestazione ci sono stati nuovi scontri tra manifestanti e polizia, e molte persone sono rimaste ferite. Dall’inizio delle manifestazioni il 12 febbraio, sono morte almeno dieci persone negli scontri con le forze dell’ordine.

I motivi delle manifestazioni sono l’alto tasso di criminalità, la carenza di prodotti di base come latte e carta igienica, i frequenti blackout e l’inflazione che ha superato il 50 per cento. Ci sono state manifestazioni anche nello stato di Táchira e di Mérida.

A Caracas domenica hanno manifestato anche i sostenitori del presidente Nicolás Maduro, che accusa l’opposizione di aver messo in piedi un colpo di stato e di usare le manifestazioni per alimentare la tensione e l’instabilità nel paese.

Maduro è stato eletto ad aprile del 2013, dopo la morte di Hugo Chávez, che ha governato il paese per 14 anni.