Un gruppo di migranti afgani dopo aver passato illegalmente il confine tra la Serbia e l’Ungheria, vicino al villaggio di Ásotthalom. (Matej Divizna, Getty Images)

A piedi verso l’Europa

24 febbraio 2015 14:03

Spinti dalle continue violenze nel loro paese, migliaia di afgani percorrono la via che attraverso la Turchia li porta in Europa.

Centinaia di loro arrivano nel nord della Serbia dove aspettano i trafficanti di esseri umani che gli fanno attraversare il confine per l’Ungheria.

Negli ultimi mesi la guardia di frontiera ungherese ha aumentato i controlli lungo il confine, che una volta varcato porta i rifugiati nell’area di Schengen, dove è in vigore la libera circolazione delle persone.

Ogni giorno la polizia e alcune pattuglie di vigilantes privati fermano decine di migranti, molti dei quali hanno passato giorni e notti sotto tende o ricoveri di fortuna in attesa di passare il confine.

Le foto sono state scattate tra il 20 e il 22 febbraio 2015.

pubblicità

Articolo successivo

Le giovani speranze di Tish Murtha