Una foto scattata con un telefono del luogo in cui il 16 febbraio un’autobomba ha ucciso almeno 52 persone nella parte meridionale di Baghdad, in Iraq. L’attentato è stato rivendicato dal gruppo Stato islamico. (Ahmad Mousa, Afp)
pubblicità

Articolo successivo

Sul nucleare iraniano Trump dovrebbe abbassare i toni
Bernard Guetta