Soon to be gone. (Tadas Kazakevičius, Photaumnales 2018)

Il posto della memoria

25 settembre 2018 17:44

Où loge la mémoire è il titolo della 15esima edizione del festival francese Photaumnales. La manifestazione, che si svolge in varie città del dipartimento francese dell’Hauts de Seine, esplora quest’anno il tema della memoria e il rapporto che la fotografia può avere con la storia e il tempo che passa.

In mostra i lavori di ventotto fotografi, scelti da curatori internazionali che collaborano con altri festival di fotografia in tutto il mondo. Tra gli artisti in mostra ci sono il fotografo Tadas Kazakevičius, con la serie Soon to be gone, che lui stesso ha definito un omaggio alla campagna lituana che rischia di scomparire. Nel corso degli ultimi dieci anni, sempre più persone lasciano le campagne per trasferirsi nelle città alla ricerca di condizioni di vita migliori. Il fotografo lituano ha attraversato foreste e villaggi per esplorare il rapporto che hanno questi luoghi e le persone che ci abitano con lo scorrere del tempo.

Il fotografo taiwanese Li Sung Hua invece presenta la serie A postman diary, che ha cominciato nel 2013, quando ha deciso di raccontare il suo lavoro quotidiano come postino nel distretto di Shanhua, un’area prevalentemente agricola. “Li Sung Hua ci descrive una parte del paese che i mezzi d’informazione nazionali hanno smesso di raccontare”, spiega Nicolas Havette, curatore della mostra.

Tra gli altri fotografi esposti ci sono Ambroise Tézenas, Céline Clanet, Valeriao Vincenzo e Andrej Vasilenlko. Le mostre dureranno fino al 31 dicembre.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.