Il popolo della rete

14 dicembre 2015 15:10
  1. Non c’è nulla che commuova di più la rete di una gatta che alleva un pulcino.
  2. Il popolo della rete non si arrabbia: insorge.
  3. Non ti fidare degli articoli che parlano di popolo della rete, popolo della notte e popolo di Seattle.
  4. Sui social network il confine tra ironia e presa per il culo è estremamente labile.
  5. Il popolo della rete non esiste, ma se potesse votare eleggerebbe Gianni Morandi.

Questa rubrica è stata pubblicata l’11 dicembre 2015 a pagina 130 di Internazionale. Compra questo numero| Abbonati.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La crisi è lo specchio di una classe dirigente inadeguata
Alessandro Calvi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.