29 dicembre 2014 12:41

Il parlamento greco non è riuscito a eleggere il nuovo presidente della repubblica nella terza e ultima votazione. Il premier Antonis Samaras procederà allo scioglimento delle camere e il paese andrà a elezioni anticipate il 25 gennaio.

Stavros Dimas, il candidato nominato da Samaras, ha ottenuto 168 voti sui 180 necessari per superare la soglia. Dimas, 73 anni, ex commissario europeo e unico candidato, sarebbe dovuto succedere a Karolos Papoulias, 85 anni, eletto nel 2005.

L’incertezza politica ha causato il crollo della borsa di Atene, che ha perso il 10,7 per cento dopo la votazione. Nei sondaggi è in vantaggio Alexis Tsipras, il leader della sinistra radicale Syriza, che vuole rinegoziare i termini del prestito alla Grecia da parte della troika composta da Unione europea, Banca centrale europea e Fondo monetario internazionale. Reuters