14 gennaio 2015 07:49

La corte suprema indiana ha stabilito che Massimiliano Latorre potrà restare in Italia per altri tre mesi per motivi di salute. La seduta è stata breve perché il pubblico ministero ha consegnato alla corte una lettera da parte del governo indiano in cui si accettava la possibilità che il fuciliere di marina continuasse la sua convalescenza in Italia. L’avvocato della difesa, inoltre, ha presentato ai giudici una garanzia firmata dall’ambasciatore d’Italia in India Daniele Mancini in cui viene assicurato che si rispetterà la nuova scadenza fissata dalla corte per il rientro di Latorre.