30 gennaio 2015 16:47

L’Unione africana (Ua) ha dato il suo appoggio all’invio di un contingente di 7.500 soldati dei paesi dell’Africa occidentale per combattere contro i terroristi di Boko haram. La presidente Nkosazana Dlamini-Zuma ha detto che per rispondere alla minaccia rappresentata dal gruppo attivo in Nigeria serve una “risposta collettiva efficace e decisa”.

Quattro paesi confinanti con la Nigeria (Benin, Camerun, Ciad e Niger) hanno deciso di contribuire al contingente con le proprie truppe. La task force avrà un mandato iniziale di un anno. Il piano dovrà essere sottoposto all’approvazione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

Non è chiaro se le autorità nigeriane abbiano dato il loro consenso all’operazione né se il contingente avrà il mandato di proteggere i confini dei paesi vicini dalle incursioni dei terroristi o se attaccherà le loro basi in Nigeria. Bbc