01 febbraio 2015 15:31

Il giornalista di Al Jazeera Peter Greste, in prigione in Egitto da oltre un anno, è stato liberato e ha lasciato il paese per andare in Australia. Greste era accusato, tra le altre cose, di aver sostenuto un gruppo di terroristi.

Non è stata data notizia invece della sorte di altri due colleghi di Al Jazeera, Mohamed Fahmy e Mohamed Baher, ancora in prigione. I tre giornalisti sono stati messi in carcere il 29 dicembre 2013.

A giugno 2014 Peter Greste e Mohamed Fahmy erano stati condannati a sette anni di carcere e Mohamed Baher a dieci con l’accusa di aver diffuso false informazioni e di aver favorito l’organizzazione illegale dei Fratelli musulmani. Reuters