Nel Kuwait confermata la condanna a quattro anni di carcere per un attivista 

02 febbraio 2015 12:09

Una corte d’appello del Kuwait ha confermato la sentenza a quattro anni di prigione per l’attivista Ahmad Fadhel, condannato a ottobre per aver pubblicato dei tweet ritenuti “offensivi” nei confronti dei giudici. Fadhel potrà ricorrere in appello in corte di cassazione per far annullare il verdetto.

Altri cinque attivisti erano stati arrestati alla fine di gennaio, accusati di aver scritto commenti offensivi online rivolti al defunto re saudita Abdullah bin Abdulaziz, secondo quanto riportato dal Comitato nazionale per il monitoraggio delle violazioni dei diritti umani. Afp

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Sicurezza a tutti i costi
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.