La distruzione del patrimonio culturale iracheno da parte dello Stato islamico

I jihadisti hanno distrutto statue risalenti al settimo secolo aC e centomila libri e manoscritti della biblioteca di Mosul

Il gruppo Stato islamico ha distrutto l’antica città di Hatra

07 marzo 2015 15:42

I miliziani del gruppo Stato islamico hanno distrutto le rovine di una città fondata nel terzo secolo a.C., Hatra, nel nord dell’Iraq, secondo quanto ha detto il ministro iracheno del turismo. Il ministro ha ricevuto la notizia della distruzione da alcuni suoi funzionari residenti a Mosul, città sotto il controllo del gruppo di jihadisti.

Gli uomini del gruppo Stato islamico avevano precedentemente distrutto il patrimonio culturale di Mosul e la città assira di Nimrud. Reuters

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le donne irachene sfidano il potere 
Zuhair al Jezairy
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.