L’allattamento al seno rende più intelligenti

18 marzo 2015 13:16

L’allattamento al seno potrebbe influire positivamente sulla vita delle persone molto a lungo, almeno fino ai trent’anni di età. Secondo uno studio brasiliano, potrebbe migliorare il quoziente intellettivo, il titolo di studio raggiunto e il reddito delle persone.

Lo studio è stato condotto nella città di Pelotas dal gruppo di Cesar Victora, docente della Universidade Federal de Pelotas, nello stato del Rio Grande do Sul. Il team ha utilizzato i dati di quasi 3.500 bambini nati nel 1982, per i quali erano noti la durata e il metodo di allattamento. Paragonando i dati delle persone ormai adulte trent’anni dopo, è emersa la differenza nei risultati raggiunti. Per esempio, un bambino allattato per almeno un anno guadagnava da adulto 1.429 real al mese, contro i 1.238 real di chi nella sua infanzia era stato allattato per meno di un mese.

Lo studio pubblicato su The Lancet Global Health ha cercato di capire se il fenomeno poteva dipendere da altre variabili. I ricercatori si sono chiesti se il maggiore grado di istruzione delle madri, che porta ad allattare al seno, poteva essere la vera causa del successo dei figli. Analizzando i dati, che includevano partecipanti di tutte le classi sociali, sembra invece che l’effetto sia proprio dovuto all’allattamento al seno. Il meccanismo non è chiaro. Forse l’allattamento al seno facilita lo sviluppo cognitivo del neonato, grazie al contenuto in acidi grassi del latte materno, importanti per il cervello. The Lancet Global Health

pubblicità

Articolo successivo

L’incendio al tmb Salario e la gestione dei rifiuti a Roma