La Tanzania approva una legge per limitare l’impiego degli stranieri

19 marzo 2015 21:13

Il parlamento della Tanzania ha approvato una legge per limitare l’impiego di cittadini stranieri. Il provvedimento prevede che le aziende dimostrino alle autorità che nessun locale è in grado di svolgere un impiego prima di assumere uno straniero. Deve ancora essere firmato dal presidente Jakaya Kikwete, ma il governo spera che possa entrare in vigore entro il 1 luglio.

Secondo diversi osservatori, il provvedimento ha l’obiettivo di limitare il flusso di cinesi che arrivano nel paese per svolgere lavori qualificati o semiqualificati. Ma le persone che ne saranno più colpite saranno probabilmente i lavoratori poco qualificati che arrivano dagli altri paesi africani, in particolare dal Kenya e dallo Zambia. Bbc

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

Le notizie di scienza della settimana
Claudia Grisanti
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.