Un ragazzo finlandese condannato per 50

09 luglio 2015 09:27

Un ragazzo finlandese condannato per 50.700 reati informatici. Julius Kivimaki, 17 anni, noto con lo pseudonimo di Zeekill e membro del gruppo di hacker Lizard Squad, era accusato di furto di dati, frode nei pagamenti e interruzione delle telecomunicazioni. È stato condannato a due anni con la condizionale e a restituire 6.588 euro.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La gestione autoritaria dell’epidemia di coronavirus da parte della Cina
Pierre Haski
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.