11 agosto 2015 16:54

Le autorità del Colorado e del New Mexico hanno dichiarato lo stato di calamità. Alcuni tratti dei fiumi Animas e San Juan sono stati inquinati da 11 milioni di litri di liquidi di scarto contenenti arsenico, piombo e altri metalli pesanti. Il versamento dei liquidi tossici è stato causato da alcuni operai dell’Agenzia statunitense per la protezione ambientale che lavoravano in una vicina miniera d’oro abbandonata. Il fiume, diventato arancione, si immette in un lago che fornisce acqua potabile a gran parte degli stati sudoccidentali.