Il presidente statunitense Barack Obama e quello cinese Xi Jinping alla Casa Bianca, il 25 settembre. (Jim Watson, Afp)

La Cina oggi annuncerà un piano per tagliare le emissioni di carbonio

Il presidente statunitense Barack Obama e quello cinese Xi Jinping alla Casa Bianca, il 25 settembre. (Jim Watson, Afp)
25 settembre 2015 15:56

Il presidente cinese Xi Jinping oggi annuncerà un programma basato sul mercato dei crediti di carbonio per tagliare le emissioni di gas a effetto serra. Lo confermano fonti dell’amministrazione Obama citate dai quotidiani statunitensi.

Il programma entrerà in vigore nel 2017 e imporrà in tutto il paese un tetto sulle emissioni ai principali settori responsabili dei gas serra. Le aziende che superano le quote dovranno comprare dei permessi da quelle che hanno inquinato di meno. Si tratta di un meccanismo usato anche dai paesi europei per limitare l’inquinamento. Il programma si applicherà soprattutto ai settori dell’energia, della siderurgia, della chimica e dell’edilizia.

L’annuncio arriverà durante una conferenza stampa congiunta di Xi Jinping e Barack Obama alla Casa Bianca, al termine dell’incontro tra i due leader, previsto per oggi. Obama negli ultimi mesi ha fatto pressioni sulle potenze mondiali per convincerle a impegnarsi nella lotta al cambiamento climatico, in vista della conferenza sul clima di dicembre a Parigi.

La Cina è il paese che inquina di più nel mondo ed è responsabile di quasi il 30 per cento delle emissioni di gas serra. Il governo ha già promesso che entro il 2020 ridurrà la quantità di carbonio prodotta.

Pechino dovrebbe inoltre annunciare un “sostanzioso impegno finanziario” per aiutare i paesi in via di sviluppo a combattere l’inquinamento.

Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.
pubblicità

Articolo successivo

La macchina del consenso di Erdoğan
Annalisa Camilli
Sostieni il giornalismo indipendente
Se ti piace il sito di Internazionale, aiutaci a tenerlo libero e accessibile a tutti con un contributo, anche piccolo.